Vent'anni dopo il famoso incidente

Qualunque cosa su King
aleksandr
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 70
Iscritto il: dom ott 03, 2010 2:10 pm
Località: Treviso
Contatta:

Vent'anni dopo il famoso incidente

Messaggioda aleksandr » gio giu 20, 2019 9:58 am

Non lo so se da qualche parte esista già una discussione nel merito (i moderatori verifichino e provvedano, grazie), ma ieri sono passati esattamente vent'anni dall'incidente in cui Zio Stevie rischiò di morire, quando un uomo lo travolse con l'auto (un pick-up, forse) mentre passeggiava come di consueto sul ciglio della strada. A celebrare la ricorrenza, ci ha pensato lui stesso con un post sul suo Twitter, questo:
On June 19th, 1999 I got hit by a van while taking a walk. As I lay unconscious in the hospital, the docs debated amputating my right leg and decided it could stay, on a trial basis. I got better. Every day of the 20 years since has been a gift.

Dal '99 ad oggi, credo abbia pubblicato una ventina di nuovi libri. Sarebbe interessante capire, prendendo quell'anno come uno spartiacque, in che modo la sua letteratura abbia subìto dei cambiamenti, e se questi siano stati più positivi o più negativi, o se non ve ne siano stati affatto. Certo, per giudicarlo servirebbero lettori più esperti del sottoscritto...
Comunque, Mr. King, cento di questi giorni!

Avatar utente
graant71
Administrator
Administrator
Messaggi: 321
Iscritto il: ven giu 27, 2003 2:15 pm
Località: Firenze
Contatta:

Re: Vent'anni dopo il famoso incidente

Messaggioda graant71 » lun lug 01, 2019 4:23 pm

Argomento interessante. Penso che se ne sia parlato in altre discussioni in precedenza, ma questa non può considerarsi una ripetizione, dal momento che il ventennale dall'incidente accade una volta soltanto. Andrebbe anche "fatta la tara" a tutte quelle opere pubblicate dopo il '99, ma già scritte decenni prima e fino ad allora conservate in segreto. Ad esempio "Blaze".

Andando al tema; personalmente ritengo che King sia cambiato in profondità rispetto a quello che era prima. Trovo che la sua vena più genuinamente horror si sia un po' inibita, per così dire, lasciando più spazio ad altre cose, ....sentimenti, intimità, vari elementi dell'attualità (che in un ambiente moralista come gli Stati Uniti, e specie in quelli del New England, equivale a sposare in pieno ogni causa politicamente corretta), forse anche subendo in qualche modo l'influenza dei familiari, ormai tutti affermati scrittori.
Quello di cui non sono del tutto sicuro è se tutto ciò sia ascrivibile all'incidente e alle sue conseguenze, oppure se sia semplicemente un dato comune a ogni scrittore, con l'avanzare dell'età.
ImmagineImmagine

Avatar utente
AlexMai
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 272
Iscritto il: gio nov 05, 2015 12:36 pm
Facebook: 1345914693
Località: Roma
Contatta:

Re: Vent'anni dopo il famoso incidente

Messaggioda AlexMai » gio lug 04, 2019 1:10 pm

Secondo me è l'età... avesse avuto l'incidente a 30 anni, parliamone, ma a 50 circa...

Avatar utente
Terru_theTerror
Administrator
Administrator
Messaggi: 1289
Iscritto il: lun dic 06, 2010 3:12 pm

Re: Vent'anni dopo il famoso incidente

Messaggioda Terru_theTerror » ven ago 09, 2019 3:14 pm

Probabilmente un impatto ancora maggiore l'ha avuta la disintossicazione avuta a fine anni '80/inizio anni '90...

Lunghi giorni e piacevoli riflessioni,
T_theT
"Io ho il cuore di un bambino... lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania."


Torna a “Curiosità  e varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti