King prende le distanze dall'horror

Qualunque cosa su King
Paolo1984
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 25
Iscritto il: gio apr 12, 2012 6:17 pm

King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Paolo1984 » sab apr 28, 2012 10:52 am

Vi propongo questo post dello scrittore horror Andrea G. Colombo
http://andrea.horror.it/2012/04/certe-v ... o-tacendo/

Personalmente non giudico King, continuo ad apprezzarlo, penso che sia molto cambiato come scrittore (non migliorato o peggiorato, solo cambiato) e certe etichette che prima accettava (e su cui indubbiamente ha costruito la sua carriera) adesso gli vanno strette. Certo, se la tesi di Colombo sulle motivazioni di King è giusta, è davvero triste che per accreditarsi come "grande scrittore" il Re debba prendere le distanze da un genere a cui ha dato un contributo fondamentale. Che ne pensate?
comunque da quel che si sa finora, Dr Sleep e Joyland hanno trame decisamente horror..

Avatar utente
Norman1982
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 296
Iscritto il: ven gen 21, 2011 2:15 pm
Località: I BARREN

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Norman1982 » sab apr 28, 2012 11:30 am

Io faccio il paragone con Stallone o altri attori, anche se siamo nel campo del cinema e non della letteratura. Possiamo vedere Stallone che recita ancora in Rambo o Rocky? Certo ultimamente ha riportato queste icone al cinema, però non è molto credibile e allora si butta in altri ruoli, più confacenti alla sua età e maturità.
Questo secondo me è accaduto anche in King, non scrive più romanzi alla Salem's lot o Pet Sematary, anche perchè il pubblico è cambiato e i tempi sono cambiati, e sinceramente adoro questo suo modo di evolversi fino a toccare terreni impensati qualche anno fa, vedi esempio La storia di Lisey o l'ultimo 22/11/63. Dall'altro lato devo anche dire che in King non ho mai visto lo scrittore horror in senso stretto, ho sempre colto sfumature che vanno al di là, ci leggo molta intimità, molta profondità. Sarebbe riduttivo leggerlo come un romanziere horror e basta.
8)
[b]Stanno stretti sotto ai letti sette spettri a denti stretti[/b]

Paolo1984
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 25
Iscritto il: gio apr 12, 2012 6:17 pm

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Paolo1984 » sab apr 28, 2012 2:02 pm

King ha dimostrato che dopo i grandi classici del gotico si possono ancora scrivere opere profonde e significative rimanendo "dentro" il genere horror, reinventare il genere rispettandolo, senza stravolgerlo. Per chi ama l'horror come Colombo (e anch'io) sentire una personalità del calibro di King in qualche modo "prendere le distanze" da questo genere, capisco che suoni male. Tanto più che, dice Colombo, non è vero che King ha accettato passivamente l'etichetta, l'ha condivisa, non si è beccato la definizione di scrittore horror e zitto: non solo si è fatto una casa in stile Addams ma, cosa ben più importante, ha scritto saggi come Danse Macabre e articoli sull'horror, si è impegnato per anni a dimostrare che il fantastico e quella branca dello stesso che è l'horror sono una "cosa seria", che non è fatto solo di mostri e ammazzamenti cruenti ma che dietro quei mostri e quegli ammazzamenti c'è di più, c'è arte, c'è nobiltà (questo per un appassionato era già evidente da Poe e Lovecraft, Stoker, Mary Shelley ecc.. ma King l'ha fatto capire ad un pubblico più vasto..adesso certe prese di distanza suonano, magari a torto come una marcia indietro.
Poi va da sè che questo non modifica di una virgola l'apprezzamento per i suoi libri, sia quelli horror sia quelli non horror

Avatar utente
Laura77
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 742
Iscritto il: mar feb 28, 2012 3:36 pm
Località: BRESCIA

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Laura77 » lun apr 30, 2012 1:48 pm

se vediamo gli ultimi tre libri pubblicati in Italia da King ci possiamo rendere perfettamente conto di quanto spazia la capacità narrativa di questo autore.
Duma Key, The Dome e 22/11/63 sono libri completamente diversi scritti in un arco di tempo abbastanza breve... questo la dice lunga sulla capacità di King di creare non solo storie e personaggi ma anche impronte di scrittura diverse... io lo adoro per questo!
Non esistono innocenti. Esistono solo gradi diversi di responsabilita'.

Paolo1984
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 25
Iscritto il: gio apr 12, 2012 6:17 pm

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Paolo1984 » lun apr 30, 2012 11:13 pm

Laura77 ha scritto:se vediamo gli ultimi tre libri pubblicati in Italia da King ci possiamo rendere perfettamente conto di quanto spazia la capacità narrativa di questo autore.
Duma Key, The Dome e 22/11/63 sono libri completamente diversi scritti in un arco di tempo abbastanza breve... questo la dice lunga sulla capacità di King di creare non solo storie e personaggi ma anche impronte di scrittura diverse... io lo adoro per questo!


Concordo!

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 1:08 am

in questo articolo non hanno scritto che anche "l'uomo in fuga" è stato scritto sotto lo pseudonimo di Richard Bachman!

comunque, io sono rimasta delusa da queste sue affermazioni. non si sta discutendo, in questo topic, la bravura di King; si discute sul quel che ha detto.
la dichiarazione che ha fatto mi sembra un modo velato per dire "ho accettato quell'etichetta e scritto horror per fare soldi, ma adesso che me lo posso permettere voglio scrivere anche altro" :shock:
nulla toglie però che i suoi libri mi piacciono ma adesso vedo lui, come persona, un pò fasullo.. rinnegare il proprio passato è una cosa senza senso e la penso come Colombo, gli rode l'articolo del Time Magazine e degli altri e quindi si sente in dovere di dimostrare che hanno torto. ed è ipocrita, lui in "on writing" fa la predica e dice di non scrivere con il solo intento di fare soldi e poi ce fa?! dice che ha scritto horror solo per accontentare il pubblico! e poi un'altra cosa, dice di fregarsene delle critiche negative, l'importante è scrivere e poi cambia, a parer mio, per "accontentare" quelli che lo vedevano come un scrittore di serie c.
poi ci sta anche che abbia SEMPRE scritto con il solo scopo di fare soldi. a questo punto non so.. l'ho sempre considerato uno scrittore che creava le sue opere con passione e adesso cosa leggo? leggo che scriveva horror per accontetare il pubblico. mi pare un discorso infantile "No maestra, non sono cattivo, me lo ha detto l'altro di rompere il vaso" :shock: è colpa del pubblico se ha scritto horror e lui è una vittima che è stata in silenzio. ma scherziamo?! dice un sacco di stronzate!
se avesse detto "in questo momento della mia carriera voglio esplorare anche altre categorie, per adesso mi distacco dall'horror" non ci avrei visto niente di male.anzi! ma con quel che ha detto ha rinnegato sè stesso e offeso i suoi lettori "no cari, non scrivevo per passione, scrivevo horror per far soldi! vi facevao felici! poveri idioti che siete!"

o mentiva in passato (cioè: scriveva horror solo per fare soldi e dava al pubblico quello che voleva)
o mente adesso (cioè: la dichiarazione che ha fatto è tutta una cavolata ed ha mentito spudoratamente. ha "cambiato genere" -riuscendoci in modo eccellente- solo perchè vuol far rimangiare al Time Megazine -e congrega- quel che ha detto di lui in passato)



era meglio se stava ZITTO!

(scusate.. l'articolo mi ha fatto incavolare!)
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 1:13 am

Paolo1984 ha scritto:Tanto più che, dice Colombo, non è vero che King ha accettato passivamente l'etichetta, l'ha condivisa, non si è beccato la definizione di scrittore horror e zitto: non solo si è fatto una casa in stile Addams ma, cosa ben più importante, ha scritto saggi

infatti!
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Norman1982
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 296
Iscritto il: ven gen 21, 2011 2:15 pm
Località: I BARREN

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Norman1982 » mar mag 01, 2012 8:53 am

Ragazzi io voglio precisare una cosa, secondo il mio modestissimo punto di vista.
A mio parere, chiunque nel proprio lavoro, produce per guadagnare, dal piccolo commerciante nella sua botteguccia, fino al grande scrittore di fama mondiale. In fondo uno scrittore è come un imprenditore e come tale calca i territori che in quel momento gli consentono di guadagnare maggiormente, è un calcolo utilitaristico che a mio parere è normale che ci sia. Poi in questo articolo non riesco a vedere un King che rinnega il proprio passato, ed è probabile pure che le sue parole siano state filtrate male dai giornalisti, secondo me lui ha voluto dire che da scrittore horror può calarsi anche in altri ruoli, ma questo non significa rinnegare il proprio passato. Come giustamente ha detto Laura77, se leggiamo le ultime produzioni di King, ritroviamo elementi che possono apparire horror ma che in realtà vanno al di la, fino a toccare campi abbastanza inediti per King.
A mio parere sono scelte dettate dai tempi che cambiano, non siamo più negli anni 80 dove King poteva permettersi di vendere milioni di copie con romanzi strettamente horror, oggi il mercato è dominato da Twilight e company, King questo lo sa e sta esplorando letterariamente altri terreni.
Io personalmente approvo in pieno questa sua scelta, anche perchè le ultime produzioni sono di grande qualità (vedere l'ultimo 22/11/63, tra i miei 5 preferiti).

Prere mio personale, ovviamente. 8)
[b]Stanno stretti sotto ai letti sette spettri a denti stretti[/b]

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 11:44 am

Norman1982 ha scritto:Ragazzi io voglio precisare una cosa, secondo il mio modestissimo punto di vista.
A mio parere, chiunque nel proprio lavoro, produce per guadagnare, dal piccolo commerciante nella sua botteguccia, fino al grande scrittore di fama mondiale. In fondo uno scrittore è come un imprenditore e come tale calca i territori che in quel momento gli consentono di guadagnare maggiormente, è un calcolo utilitaristico che a mio parere è normale che ci sia. Poi in questo articolo non riesco a vedere un King che rinnega il proprio passato, ed è probabile pure che le sue parole siano state filtrate male dai giornalisti, secondo me lui ha voluto dire che da scrittore horror può calarsi anche in altri ruoli, ma questo non significa rinnegare il proprio passato. Come giustamente ha detto Laura77, se leggiamo le ultime produzioni di King, ritroviamo elementi che possono apparire horror ma che in realtà vanno al di la, fino a toccare campi abbastanza inediti per King.
A mio parere sono scelte dettate dai tempi che cambiano, non siamo più negli anni 80 dove King poteva permettersi di vendere milioni di copie con romanzi strettamente horror, oggi il mercato è dominato da Twilight e company, King questo lo sa e sta esplorando letterariamente altri terreni.
Io personalmente approvo in pieno questa sua scelta, anche perchè le ultime produzioni sono di grande qualità (vedere l'ultimo 22/11/63, tra i miei 5 preferiti).

Prere mio personale, ovviamente. 8)
nessun mette in dubbio che scriva bene!
però scusami eh! che discorso è che tutti scrivono per fare soldi!? mi pare una forzatura, un volere giustificare King a tutti i costi, scrive bene ok,ma non è direttamente proporzionale alla sua personalità. può darsi che sia un santo ma anche che sia il peggiore degli stronzi :lol: tutti sperano di GUADAGNARE FARECENDO QUEL CHE AMANO. era questo che intendevi dire? allora ok, sono d'accordo con te. ma se dici che tutti scrivono SOLO per fare soldi non lo gondivido.. cioè, è vero in molti casi, ma non apprezzo tali scrittori (e poi si vede il risultato, libri poco belli).
però il tuo commento mi pare un pò ingenuo (e non vuole essere un'offesa, sia chiaro)! è ovvio che uno scrittore pensi anche al guadagno ma lui era quello che diceva "se scrivete solo per fare soldi rinunciate" e poi che fa? dice che ha scritto horror SOLO per guadagnare. e comunque uno scrittore che segue "la moda" non lo apprezzo per niente. che c'entra che ora vanno di moda cose come twilight?! andava di moda anche Moccia ma se IO FOSSI una scrittrice non scriverei MAI come Moccia (che detesto :lol: ) .. un conto è cambiare per scelta personale e un conto è cambiare per via della moda. c'è una grossa differenza.
comunque lui, non ha mica detto quello che intendi tu. LEGGENDO (se poi hanno tradotto male o travisato i giornalisti è un altro discorso) si capisce che: o mentiva prima (scriveva horror solo per far soldi) o mente adesso (fingendo di non essere un "tipo horror").
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 11:47 am

poi ribadisco: io non critico il suo cambiamento (i libri sono belli!! 22-11-'63 ad esempio è eccezionale!) io critico QUELLO CHE HA DETTO. quindi IL MOTIVO SECONDO CUI HA CAMBIATO. come ho detto prima, se avesse detto qualcosa tipo "voglio cambiare" oppure "mi sento troppo vecchio per scrivere horror" oppure, "ho voglia di esplorare nuovi tipi di scrittura" non ci avrei visto niente di male.. anzi! ma quello che ha detto è.. offensivo anche verso i suoi fans.. è come se ci avesse preso largamente per il.. culo! pensateci un attimo. siate obbiettivi e scordatevi che è King, lo scrittore che ha partorito romanzi che amiamo, analizzate SOLO quel che ha detto. a me ha dato fastidio! :roll:


ovviamente i suoi libri mi piacciono lo stesso ma come persone lo stimo mooooolto meno.
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Norman1982
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 296
Iscritto il: ven gen 21, 2011 2:15 pm
Località: I BARREN

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Norman1982 » mar mag 01, 2012 2:54 pm

Tutto quello che vuoi, però io sono abituato a giudicare uno scrittore da quello che produce, poi può venirmi a dire tutto quello che vuole (ricordiamoci che è un'intervista, non eravamo mica presenti per sentire se effettivamente ha detto così), se un suo romanzo mi piace, della sua persona "stronza" non me ne frega, io compro le sue opere, di ciò che esterna non me ne frega più di tanto. Poi volevo dire che uno scrittore fa quello di mestiere ed è normale che miri al guadagno, se leggi bene, non ho detto che mira solo a quello, ho detto che è normale che lui guardi al guadagno come scelta utilitaristica che vedo normale in chi lavora. Poi ripeto secondo me ci stiamo accanendo su aria fritta, lasciatevi trasportare dall'onda dell'emozione di quello che scrive, lasciate fuori interviste e cose varie, visto che non possiamo avere la certezza che abbia detto effettivamente quelle cose.
Però rispetto il tuo nervosismo per questa cosa, se vede che ami visceralmente King, da sentirti offesa da queste esternazioni. :wink:
[b]Stanno stretti sotto ai letti sette spettri a denti stretti[/b]

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 3:37 pm

Norman1982 ha scritto:Tutto quello che vuoi, però io sono abituato a giudicare uno scrittore da quello che produce, poi può venirmi a dire tutto quello che vuole (ricordiamoci che è un'intervista, non eravamo mica presenti per sentire se effettivamente ha detto così), se un suo romanzo mi piace, della sua persona "stronza" non me ne frega, io compro le sue opere, di ciò che esterna non me ne frega più di tanto. Poi volevo dire che uno scrittore fa quello di mestiere ed è normale che miri al guadagno, se leggi bene, non ho detto che mira solo a quello, ho detto che è normale che lui guardi al guadagno come scelta utilitaristica che vedo normale in chi lavora. Poi ripeto secondo me ci stiamo accanendo su aria fritta, lasciatevi trasportare dall'onda dell'emozione di quello che scrive, lasciate fuori interviste e cose varie, visto che non possiamo avere la certezza che abbia detto effettivamente quelle cose.
Però rispetto il tuo nervosismo per questa cosa, se vede che ami visceralmente King, da sentirti offesa da queste esternazioni. :wink:

King mi piace molto sì, ma non è per questo che me la prendo. è che mi danno fastidio le persone incoerenti, mi fanno saltare i nervi. :lol:
è ovvio che uno scrittore pensi anche a guadagnare. stiamo dicendo la stessa cose ma in modi diversi: GUADAGNARE FACENDO QUEL CHE PIACE, in questo caso scrivere. accidenti, il sogno di tutti! non c'è niente di male. ma mi darebbe fastidio se avesse scritto mirando a quello dato che in "On writing" non fa che dire stile sermone che si deve scrivere per passione e non pensare minimamente al denaro. io pensavo che all'inizio lui facesse così .. insomma, quando non sei nessuno è + facile scrivere per semplice passione. ma se lui ora dice certe cose sembra che nemmeno all'inizio scrivesse per passione!
io dico solo che DA QUELLO CHE HA DETTO sembra che abbia scritto CON IL SOLO scopo di fare soldi. e LEGGI BENE, :wink: , non è detto che intendesse dire questo. bada bene, io non sto prendendo per oro colato queste parole, potrebbe non averle nemmeno dette :lol: sto dicendo SE HA DETTO COSì allora uno capisce che ha scritto SOLO per far soldi. ma potrebbe essersi spiegato male. io volevo solo dire che SE INTENDEVA DIRE CHE HA SCRITTO SOLO PER SOLDI mi stupisce.. tutto qui. lo trovo ipocrita. ma se invece si è spiegato male allora è un altro discorso. sto "giudicando" le sue parole. tutto qui.
non è che ora lo odio :lol: ora però lo vedo un pò ipocrita per via delle sue parole e non per via di quel che fa (la vita è sua!) o di quello che scrive (sempre bello!).

comunque se leggi bene ho precisato che, i suoi romanzi mi piacciono ugualmente, che sia onesto, simpatico, stronzo o un mostro non mi cambia niente, i suoi romanzi mi piacciono lo stesso
:D

io non sono un tipo che si affeziona tanto agli scrittori come persone, come a volte succede, io mi affezioso ai romanzi. di chi è dietro al libro mi importa poco. ovvio che se è una persona che mi ispira simpatia lo preferisco. :wink:
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 3:46 pm

secondo me ha detto quelle cose per farsi apprezzare anche da quelli che lo criticavano. è questo che mi da fastidio.
ma se fosse vero quel che ha detto sarebbe peggio. scrivi sperando di guadagnare (ovviamente) ma scrivi di un argomento che ti piace.. no? perchè ritrattare dicendo che scriveva horror solo per accontetare il pubblico? :shock:
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Christine Cunningham
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1187
Iscritto il: dom gen 08, 2012 6:13 pm
Località: Castle Rock

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Christine Cunningham » mar mag 01, 2012 6:50 pm

comunque ormai la "rabbia" mi è passata . :lol: la penso allo stesso modo: è stato ipocrita ed è stato questo a darmi fastidio (se poi consideriamo che il seguito di shining sembra molto horror, altro che ipocrisia! è follia! forse King soffre dello sdoppiamento di personalità :lol: ). ma ormai non me ne frega più :lol:
sniperghost83 ha scritto:Christine ama Balboa christine ama Balboa chrisine ama Balboa! Gne gne gne!

ogni uomo ha un diavolo dentro e non ha pace finchè non lo trova.

Avatar utente
Norman1982
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 296
Iscritto il: ven gen 21, 2011 2:15 pm
Località: I BARREN

Re: King prende le distanze dall'horror

Messaggioda Norman1982 » mar mag 01, 2012 7:47 pm

Christine Cunningham ha scritto:comunque ormai la "rabbia" mi è passata . :lol: la penso allo stesso modo: è stato ipocrita ed è stato questo a darmi fastidio (se poi consideriamo che il seguito di shining sembra molto horror, altro che ipocrisia! è follia! forse King soffre dello sdoppiamento di personalità :lol: ). ma ormai non me ne frega più :lol:


Sarà mica stato Bechman a parlare???? :lol: :lol: :lol:

Comunque io ti vedrei bene come agente di King!! :D
[b]Stanno stretti sotto ai letti sette spettri a denti stretti[/b]


Torna a “Curiosità  e varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti