L'Ultimo Cavaliere

Tutto sulla saga Western-Fantasy di Roland di Gilead ed il suo ka-tet
Indrid Cold
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 18
Iscritto il: sab nov 22, 2008 1:32 am
Località: Kadath
Contatta:

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Indrid Cold » sab nov 22, 2008 2:12 pm

Crimson King ha scritto:
il romanzo più poetico della serie
una prosa ricercata minuziosamente
e descrizioni come pennellate.

stephen king non aveva idea
di dove andare a parare con \'sta storia
e ne \'l\'ultimo cavaliere\'
lo si nota
(basti pensare
alle descrizioni, a volte si dilungano
e ai momenti di calma, dove
sembra quasi esitare); eppure
rimane un buon romanzo, un
libro da non dimenticare
che ti catapulta in un
\'mondo che è andato avanti\'
e che fa da buon incipit
per ciò che seguirà, come fosse
un pilastro, un muro portante.

\'l\'uomo in nero fuggì nel deserto
e il pistolero lo inseguì.\'


So che probabilmente l\'avete detto anche voi più di una volta, ma partecipo anche io nel dire che è un incipit stupendo e \"fragoroso\".

Ti catapulta subito nell\'inseguimento maledetto, ti mette davanti subito alla situazione, o a quello che se ne deduce, per il nuovo lettore. Sono quasi alla fine della Sfera del Buio, ma non ho scordato la strana sensazione provata nell\'addentrarmi in questo mondo in disfacimento, anzi, mondi.

E poi, non ho mai trovato per scritto nodi così complessi, di spazio, e tempo. Elementi di questo e quel mondo, e di altri ancora si fondono lì, nel quando del Pistolero.

Uomo in Nero
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 91
Iscritto il: lun mar 24, 2008 9:00 pm

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Uomo in Nero » mar nov 25, 2008 9:57 pm

la frase iniziale è da capogiro, ma tutto il resto è ancora meglio.

ah, tanto per aggiornare ai NON interessati il mio viaggio da una porta all\'altra tra Mondo Medio e Mondo Cardine... sono a metà della Torre Nera. Nel senso del settimo libro eh! Tutto ebbe inizio nel gennaio di quest\'anno, e forse terminerà nel gennaio dell\'anno prossimo.

Anche se spero anche più tardi

Non voleva lasciarmi questa storia, tanto che... come dire... l\'ho prolungata. Andavo sempre più a rilento, ma in maniera forzata, anche quando gli eventi ti avrebbero attaccato con l\'attack ai libri per delle mezzore.
In forzature ci so fare alla grande

Indrid Cold
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 18
Iscritto il: sab nov 22, 2008 1:32 am
Località: Kadath
Contatta:

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Indrid Cold » mar nov 25, 2008 11:24 pm

Uomo in Nero ha scritto:
Non voleva lasciarmi questa storia, tanto che... come dire... l\'ho prolungata. Andavo sempre più a rilento, ma in maniera forzata, anche quando gli eventi ti avrebbero attaccato con l\'attack ai libri per delle mezzore.
In forzature ci so fare alla grande


Non sei l\'unico. Questa \"forzatura\" ad andare al rilento, l\'ho saggiata poco prima della fine della Sfera del Buio... sapevo, avvertivo, che qualcosa che avrei letto mi avrebbe fatto desistere dall\'andare spedito.

Mr.Pinkle
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 100
Iscritto il: lun giu 30, 2008 9:47 pm

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Mr.Pinkle » mar nov 25, 2008 11:57 pm

Non avevo idea che dal IV libro in poi ci fosse un rimaneggiamento dei primi, mi sa che L\'ultimo cavaliere è stato uno dei primi suoi libri che ho comprato, credo almeno 15 anni fa....

E mi fa veramente strano pensare di leggerlo come un romanzo singolo... Lascia un po\' perplessi, senza collocarlo in una saga non si capisce bene cosa King cercasse, con questo strano western post-apocalittico infilato fra Stagioni Diverse e Christine, libri di tutt\'altra pasta...

Molto bello ed evocativo, ma all\'epoca un vero cambio di genere!




Piccolo OT: per capirsi meglio, il mio \"all\'epoca\" significa dai primi anni \'90 in qua, non la data di uscita del libro (\'82!!!); soltanto che al tempo nessuno aveva internet o cellulare, la lista dei lavori di King si creava a poco a poco (io avevo un foglietto e andavo nelle librerie ad aggiungere i titoli che ancora non conoscevo... sfogliavo le seconde pagine per vedere nella lista di Altre sue opere pubblicate qualche titolo in più, ed alcuni erano difficili da trovare... tipo tutti i Bachman...) e quindi mi trovai a non sapere niente di questo libro, niente della Saga, era uno dei tanti suoi romanzi da pescare su qualche scaffale come alla ricerca di un tesoro... era il romanzo strano, quello western, come Gli Occhi del Drago era quello fantasy...
Fine OT.

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Bella » mer dic 03, 2008 11:30 am

Boz ha scritto:
E\' tra i libri più belli che abbia mai letto.
Ci tengo a precisare che ho letto il libro prima che lo Zio tornasse a metterci mano e riorganizzare i primi 3 episodi sul modello del 4°..
Prima del rimaneggiamento, L\'Ultimo Cavaliere era un libro.. quasi \"rude\", sapeva di epico.. si sentiva quel non-so-che di \'fatale\' che aveva spinto il giovane King a scrivere quell\'avventura..
Difatti per tutto il primo capitolo della saga si avverte la presenza di un destino dal quale non si può scappare.. il concetto di Ka, che poi verrà riformulato in seguito e corretto, ne è la prova...
Chissà quante volte l\'ho riletto, sempre con lo stesso entusiasmo!


Io ho un paio di domande da fare...

Ho dovuto acquistare una copia usata (del 1996) di questo libro, perchè al momento è in ristampa. Adesso, proprio adesso, sto cominciando a leggere L\'ultimo cavaliere per la prima volta. Ovviamente quando verrà rimesso in vendita il libro dopo la ristampa, lo acquisterò.
1-Qualcuno di voi sa quando ritornerà in libreria?
2-Quindi, da quello che leggo, la mia è la versione \"prima stesura\"? Sarà interessante leggere questa e quella successiva!

Una cosa che mi ha fatto veramente ridacchiare è la frase che dice Zoltan, il pappagallo... a ripetizione, quella frase sui fagioli è veramente esilarante... la metterò come firma!!!
I fagioli sono tali e quali strumenti musicali, più in pancia ne metti e più strombetti! - Zoltan il corvo ne L'ultimo Cavaliere.

Uomo in Nero
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 91
Iscritto il: lun mar 24, 2008 9:00 pm

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Uomo in Nero » mer dic 03, 2008 11:21 pm

Vedendola dal punto di vista della storia in sè, preferisco Roland \"in compagnia\" che \"da solo\" (come il titolo dell\'ultimo album di Capossela). O quasi da solo insomma, considerando Bama Chambers.

Avatar utente
graant71
Administrator
Administrator
Messaggi: 320
Iscritto il: ven giu 27, 2003 2:15 pm
Località: Firenze
Contatta:

Re:L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda graant71 » ven dic 05, 2008 9:30 pm

Bella ha scritto:
Boz ha scritto:
E\' tra i libri più belli che abbia mai letto.
Ci tengo a precisare che ho letto il libro prima che lo Zio tornasse a metterci mano e riorganizzare i primi 3 episodi sul modello del 4°..
Prima del rimaneggiamento, L\'Ultimo Cavaliere era un libro.. quasi \"rude\", sapeva di epico.. si sentiva quel non-so-che di \'fatale\' che aveva spinto il giovane King a scrivere quell\'avventura..
Difatti per tutto il primo capitolo della saga si avverte la presenza di un destino dal quale non si può scappare.. il concetto di Ka, che poi verrà riformulato in seguito e corretto, ne è la prova...
Chissà quante volte l\'ho riletto, sempre con lo stesso entusiasmo!


Io ho un paio di domande da fare...

Ho dovuto acquistare una copia usata (del 1996) di questo libro, perchè al momento è in ristampa. Adesso, proprio adesso, sto cominciando a leggere L\'ultimo cavaliere per la prima volta. Ovviamente quando verrà rimesso in vendita il libro dopo la ristampa, lo acquisterò.
1-Qualcuno di voi sa quando ritornerà in libreria?
2-Quindi, da quello che leggo, la mia è la versione \"prima stesura\"? Sarà interessante leggere questa e quella successiva!

Una cosa che mi ha fatto veramente ridacchiare è la frase che dice Zoltan, il pappagallo... a ripetizione, quella frase sui fagioli è veramente esilarante... la metterò come firma!!!


L\'unica cosa da fare per sapere quando ritornerà in libreria é chiedere a S&K, ma c\'é da supporre che il ritorno avverrà presto dato che si tratta del primo capitolo della saga best seller della Torre Nera. Le differenze tra la prima stesura e la successiva sono descritte da King nella prefazione a quest\'ultima: si tratta di revisioni necessarie a far collimare meglio fatti e personaggi con luoghi che saranno ripresi nei capitoli successivi. Nel sito ufficiale S&K la versione disponibile più recente é questa ed é quella che fino a poco tempo fa era in libreria.
ImmagineImmagine

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Bella » lun dic 15, 2008 6:45 pm

A me è piaciuto molto questo libro. Sapevo che la saga de La Torre Nera fosse di un genere un pò differente dal solito King, comunque ci ritrovo molto il suo stile, soprattutto nelle descrizioni "sanguigne", in cui il pistolero spara a tutti...

Certo, il protagonista è un Uomo Veramente Cattivo... ma secondo me ha la sua umanità, a modo suo... anche se il suo pensiero di base è, detto in parole povere, "per salvarsi la pellaccia si fa qualunque cosa".
La priorità su tutto è la Torre. Per lui esiste solo lei. Probabilmente per lui gli altri sono solo delle comparse, delle persone da usare... come il povero ragazzo, Jake.
Del resto si sa che i personaggi del vecchio West non sono proprio dei buonaccioni... Essere dei duri senza cuore è la loro caratteristica principale... anche perchè altrimenti non potrebbero avere il fegato di fare il lavoro che fanno.

Secondo me King è bravo anche in un genere un pò differente. Ho trovato sinceramente un pò strano che nel vecchio West si canti Hey Jude dei Beatles... comunque per il resto è ottimo!! Al principio è un pò lento, ma poi il racconto ingrana e non vedi l'ora di vedere come vada avanti.

Lo so, Roland è L'ultimo cavaliere, ma secondo me sarebbe stato più bello avere come titolo in italiano "Il Pistolero" (e a quanto mi è sembrato di capire, il titolo originale dovrebbe essere questo, dato che è "Gunslinger"). Del resto per tutto il libro lui viene chiamato "il pistolero" e solo a metà del romanzo si sa il suo nome.

Sicuramente La chiamata dei Tre è più avvincente... ha ragione King a sostenere di leggere anche il secondo libro prima di dare un giudizio. Ma anche L'ultimo Cavaliere ha il suo fascino. E sarei andata avanti a leggere comunque...

Grazie mille Graant71 per la tua esaustiva risposta. Anche io immagino che dovrebbe tornare presto in libreria... non capisco come abbiano fatto in modo che andasse ad esaurirsi il primo capitolo di una saga come questa...

Io ho tutti gli altri libri nuova versione (meglio dire il secondo e terzo libro, gli altri sono rimasti tali e quali, a quanto ho capito leggendo queste pagine di questo topic)... ora andrò a vedere quali sono le differenze, perchè la prefazione nuova de L'ultimo cavaliere non l'ho letta...

edit by Boz : per Rispondere a più messaggi in una stessa discussione, utilizzare lo stesso post.

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Bella » lun feb 02, 2009 10:44 am

Per fortuna finalmente è tornato in libreria la ristampa de "L'ultimo cavaliere"! Fresco fresco di stampa, è uscito nelle librerie venerdì scorso (il 30 gennaio). Magari finita tutta la saga, leggo questo, per cercare le differenze rispetto all'edizione originale.

cinastic
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 14
Iscritto il: gio dic 17, 2009 3:38 pm

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda cinastic » gio dic 17, 2009 3:52 pm

Allora.
Mi sono appena iscritto al forum.
Poi magari mi presento pure.
Innanzitutto il motivo è questo:
Sto leggendo Terre Desolate, quindi NON vorrei essere aggiornato sulla trama oltre il secondo romanzo, ovviamente.
Ho letto di una riedizione della saga. Una riscrittura almeno del primo se non mi sbaglio.
E soprattutto di una prefazione. "Avere diciannove anni." O una cosa così.

Come faccio a sapere se ho letto la versione riveduta e corretta o l'altra?
Come reperisco quest'introduzione (che mi interessa) senza comprare il libro?
Mi sapreste indicare un sito, un posto qualsiasi, dove trovare King che parla di questa serie?

Grazie.

Avatar utente
Halley
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 906
Iscritto il: sab mar 15, 2008 3:24 pm
Località: piemonte

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Halley » sab apr 10, 2010 3:04 pm

L'ultimo cavagliere primo capitolo della saga
ho il libro in copertina molle con roland sulla spiaggia,del 94 puo' essere?
e' uno dei miei preferiti :mrgreen:
ambientata nel west...
Spoiler: Mostra
e poi li incontra Jake!!! :mrgreen:

molto belle le descrizioni, mi sembrava di essere dentro nel libro,
e' per merito di questo che incominciai la "lunga" saga!!!

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Bella » ven mag 07, 2010 7:24 am

Io avevo cominciato la lettura della saga della Torre Nera leggendo la versione originale, trovata al Libraccio, in quanto non era disponibile trovarla normalmente in libreria essendo in ristampa.
La vecchia versione mi era piaciuta, ma effettivamente avevo trovato questo romanzo molto diverso dal solito King, a volte il ritmo era un po’ lento, e sembrava che King fosse un po’ spaesato. Quando lessi il commento di un più maturo King al suo stesso romanzo, mi sono trovata d’accordo col suo parere su tutte le sue autocritiche.
Sono allo stesso modo contraria a quelli che scrivono dei libri o fanno dei film per poi rifarli in parte dopo alcuni anni… viene sempre il sospetto che ci sia di mezzo il business… oltre al desiderio di dare al pubblico un prodotto migliore, come sostengono loro. Contraria anche a libri ristampati con aggiornamenti di vario genere etc, cosa che King ha fatto più di una volta… anche recentemente.
Comunque io sono arrivata a due conclusioni, dopo aver letto la seconda versione migliorata ed aggiornata del primo romanzo della Torre Nera:
1- Effettivamente è scritta in modo migliore, come dice King stesso nella prefazione, in modo più scorrevole, anche se mantenendo il vecchio stile di scrittura della prima stesura. La seconda versione l’ho letta dopo 10 mesi dalla lettura della prima versione e mi ricordavo le differenze… Sono stata molto contenta di aver potuto rileggere questo libro, dove c’erano anche parti inedite (una situazione nuova).
2- Ho dovuto però riscontrare un aspetto negativo di questa seconda versione: è stata un’ottima idea migliorarlo aggiungendo dei dialoghi o delle informazioni sui personaggi, in alcuni casi appropriati, in modo che il lettore avesse da subito le idee più chiare – come lo stesso nome dell’ultimo Cavaliere, per fare un esempio - oltre a manipolare alcuni particolari come il famoso corno… Un difetto della prima stesura era appunto questa scrittura in cui lasciava al lettore troppe domande senza risposta… King aveva creato una suspance esagerata. Però secondo me è stato estremamente sbagliato anticipare alcuni fatti o inserire personaggi che vengono fuori solo alcuni libri successivi (come Sheemie, Susan – nell’altra versione la si nominava solo, il suo personaggio non era per niente definito). È un’ottima lettura nel caso una persona abbia letto la prima versione del Cavaliere e poi tutta la saga e, come me, abbia letto la versione aggiornata per ultima… ma se prendiamo in considerazione un lettore che legge prima la versione aggiornata cominciando così la saga, a mio parere viene guastata la sorpresa su alcuni eventi… per quanto ne dica King, nella sua prefazione, in cui scrive chiaramente di aver fatto di tutto per evitare questo, secondo me ha fallito.
Invito chi deve ancora leggere la saga della Torre Nera a leggersi comunque la prima versione di quest’opera… ne vale lo stesso la pena, in modo da apprezzare successivamente l’edizione nuova.

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2823
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda sam » lun apr 04, 2011 10:21 am

Io l'ho iniziato oggi, sono a pag 58 e leggendo i vostri cpmmenti ho capito di avere (casualmente) la prima edizione! Ora leggerò questa poi mi troverò anche quella modificata! Mi piace, na non trovo questo liobro eccezionale! (per ora) Spero di cambiare idea!
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
Terru_theTerror
Administrator
Administrator
Messaggi: 1262
Iscritto il: lun dic 06, 2010 3:12 pm

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Terru_theTerror » lun apr 04, 2011 11:55 am

sam ha scritto:Mi piace, ma non trovo questo liobro eccezionale! (per ora) Spero di cambiare idea!


Ti capisco benissimo,
il primo libro della TN è sicuramente quello scritto in maniera più ostica, ma questo è comprensibile dato che si tratta di un King ancora molto acerbo; questo è particolarmente vero per l'edizione orginale (anche se pure la versione "revisionata" non è che sia migliorata tantissimo).
Cmq tieni duro, e vai oltre, se alla fine del libro non avrai voglia di continuare con "La chiamata dei Tre" fatti violenza e fallo lo stesso: ne varrà la pena, te lo assicuro.

Lunghi giorni e piacevoli notti,
T_theT
"Io ho il cuore di un bambino... lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania."

Ktulu
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 685
Iscritto il: dom ott 10, 2010 12:05 pm

Re: L'Ultimo Cavaliere

Messaggioda Ktulu » lun apr 04, 2011 3:30 pm

letto nel 2006, mi è piaciuto tantissimo dalla prima parola, a differenza di quanto molti si aspettavano!confidai ciecamente negli altri libri, e feci bene!

:)
chi parte sa da che cosa fugge, ma non sa che cosa cerca


Torna a “La Torre Nera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron