I LUPI DEL CALLA

Tutto sulla saga Western-Fantasy di Roland di Gilead ed il suo ka-tet
Avatar utente
Crimson King
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1125
Iscritto il: mar mar 04, 2008 8:34 pm
Località: Can'-Ka No Rey
Contatta:

I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Crimson King » mar dic 23, 2008 9:52 am

"i lupi del calla"
è - come piace definirlo a me
un "romanzo di vestizione"
in cui, nell'attesa dell'attacco dei lupi
(vestizione)
viene privilegiata la storia del père
rendendo così più chiari alcuni passaggi
tra i diversi mondi ma ponendo anche
nuove interrogativi; nel libro
risulta fondamentale più la cosiddetta vestizione
che la battaglia vera e propria - non fosse altro
per il "cos'è successo dopo?"
di uno dei personaggi meglio caratterizzati
dell'intera bibliografia kinghiana, p. donald callahan
che credo pochi si sarebbero aspettati di rivedere.

Indrid Cold
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 18
Iscritto il: sab nov 22, 2008 1:32 am
Località: Kadath
Contatta:

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Indrid Cold » lun dic 29, 2008 8:49 pm

Le notti di Salem... lo lessi ormai molto tempo fa, con soddisfazione, a quanto ricordo. Mi è piaciuto molto venire a sapere del suo passato, non privo di ombre, e con la compagnia della sua scimmia - l'alcool, almeno fino a molto tempo dopo il suo viaggio nel quando e dove di Roland. Calla/Callahan, più di una conincidenza, noi sappiamo.

A dire la verità mi ha divertito anche in parte, alla sua personale entrata nella saga [mettendo da parte Salem's Lot] - ben presto si capisce, anche per chi non avesse letto l'altro romanzo, che il Don proviene dal nostro mondo, o almeno uno simile al nostro.

Mi è piaciuto il suo coraggio, spalleggiando i Jaffords. Mi è piaciuto di meno, ma da una parte capisco, quando per via del suo Credo mette il Tet con le spalle al muro, per quanto concerne il "problema" di Susannah, destinato a peggiorare.

Avatar utente
Crimson King
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1125
Iscritto il: mar mar 04, 2008 8:34 pm
Località: Can'-Ka No Rey
Contatta:

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Crimson King » mar dic 30, 2008 2:42 pm

Indrid Cold ha scritto:Mi è piaciuto il suo coraggio, spalleggiando i Jaffords. Mi è piaciuto di meno, ma da una parte capisco, quando per via del suo Credo mette il Tet con le spalle al muro, per quanto concerne il "problema" di Susannah, destinato a peggiorare.

mi par che sia ne "la canzone di susannah"
che poi ne "la torre nera"
Spoiler: Mostra
capisce d'aver sbagliato, e si redime
sacraficandosi per il tet.
Ultima modifica di Boz il ven gen 02, 2009 2:28 am, modificato 4 volte in totale.
Motivazione: Inserire l’opzione spoiler quando si anticipa un episodio fondamentale del romanzo e soprattutto quando si anticipa un qualcosa che non riguarda il libro in questione.

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Bella » mer apr 15, 2009 11:02 am

Bravi, fate le tendine per gli spoiler, perchè altrimenti mi guastate la sorpresa (perchè lo sto leggendo io... hihihihi).
Capisco anche si possa fare confusione, dopo averli letti anni prima, tra un volume e l'altro...

Io sono arrivata appena superate le 200 pagine. Secondo me non è per ora, almeno, all'altezza dei 4 romanzi precedenti.
Senza anticipare nulla, vorrei fare qui un sondaggino... davvero con questo libro la saga comincia a sfiorire?
Alcuni punti sono un pò paradossali, anche divertenti, ma a me da l'impressione che voglia tirare per le lunghe, una storia allungata come un caffè americano. Almeno, per ora mi ha dato questa impressione, spero che migliori andando in avanti.

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda manuela » gio apr 16, 2009 8:16 am

te l'avevo detto!Allungare troppo il brodo alla fine porta a questi risultati.Doveva chiudere al quarto volume.

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Bella » gio apr 16, 2009 5:22 pm

manuela ha scritto:te l'avevo detto!Allungare troppo il brodo alla fine porta a questi risultati.Doveva chiudere al quarto volume.


O magari farne cinque... :) comunque pare che sette sia il numero "magico" delle saghe, chissà perchè.

Bella
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 202
Iscritto il: lun dic 01, 2008 11:01 am
Località: Are u a stalker?

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Bella » lun mag 11, 2009 7:14 pm

L'ho terminato ieri sera.
Quando ho scritto il mio commento precedente, non ero arrivata alla storia della vita di Padre Donald Callahan (raccontata da lui stesso). Da quel momento il libro mi ha cominciato ad appassionare e l'ho trovato molto interessante e vario... Naturalmente il punto della battaglia è molto coinvolgente... questo libro, secondo me, al contrario degli altri, ci ha messo un pò ad ingranare... Ora vediamo come sarà il prossimo. :-)
Comunque il mio voto finale è 7. Comunque anche questo è un libro in cui c'è una storia dentro ad una storia... non è all'altezza de La sfera del buio...

susan_delgado
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 43
Iscritto il: mer feb 11, 2009 12:49 am

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda susan_delgado » gio giu 04, 2009 11:58 pm

Bella ha scritto:L'ho terminato ieri sera.
Quando ho scritto il mio commento precedente, non ero arrivata alla storia della vita di Padre Donald Callahan (raccontata da lui stesso). Da quel momento il libro mi ha cominciato ad appassionare e l'ho trovato molto interessante e vario... Naturalmente il punto della battaglia è molto coinvolgente... questo libro, secondo me, al contrario degli altri, ci ha messo un pò ad ingranare... Ora vediamo come sarà il prossimo. :-)
Comunque il mio voto finale è 7. Comunque anche questo è un libro in cui c'è una storia dentro ad una storia... non è all'altezza de La sfera del buio...



Io l'ho terminato di leggere poco fa, quindi posso proprio scrivere un commento a caldo. Un po' condivido anch'io il fatto che la storia ci metta un po' ad ingranare, ma io trovo che sia una cosa comune a tutti i romanzi di King un po' lunghi, anche La sfera del buio, che a me era piaciuto tantissimo, all'inizio era un po' lento, non succedeva quasi niente, ma le ultime 200 pagine le avevo praticamente divorate! :lol:
Lo stesso per questo romanzo, in particolare la parte che ho trovato più lenta e un po' noiosa, è stata la storia del prete; premetto che non ho letto Le notti di Salem ma credo che importi relativamente nell'ottica di questo romanzo, anche se effettivamente, per chi ha letto quel libro, vedersi sbucare quel personaggio in un altro libro quando meno se l'aspetta è singolare come cosa! :D Ma la storia del prete è la sola parte di questo romanzo che mi sembra un po' "allungata": vengono descritti mesi di vagabondaggi senza che niente di significativo accada, la parte davvero coinvolgente è quella finale, quando approda nel Calla.

Detto questo, mi è piaciuto anche questo romanzo, King è sempre una garanzia per me! :P Ero un po' dubbiosa perchè molti avevano detto/scritto che dopo il 4 romanzo la saga aveva perso di fascino, mentre io l'ho trovato un romanzo avvincente, che ha la sua continuità con quelli precedenti, anche se scritto a distanza di anni...
Non vedo l'ora di sapere che ne sarà di Susannah e degli altri membri del ka-tet, perciò mi butterò subito nella lettura del prossimo libro, non so come abbiano fatto i lettori che avevano iniziato a leggere La torre nera quando uscirono i primi capitoli, a stare tutti quegli anni sospesi, senza sapere che ne sarebbe stato di Roland! Forse è proprio perchè incitato/minacciato dai suoi fans che King si decise a riprendere la stesura e concludere la storia! :lol:

Avatar utente
Cuthbert Allgood
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 217
Iscritto il: mer set 09, 2009 2:45 pm
Località: Baronie di Mejis

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Cuthbert Allgood » sab dic 19, 2009 3:30 pm

manuela ha scritto:te l'avevo detto!Allungare troppo il brodo alla fine porta a questi risultati.Doveva chiudere al quarto volume.


Scusa Manuela, con tutto il rispetto che ho per i pareri altrui, ma io non sono per niente d'accordo con quanto dici!!
Come si fa a far finire la Torre Nera al 4 volume?! Cioè è semplicemente impossibile!!
Potrebbe finire al 4 volume solo se ometti tutto quello che viene dopo e quindi dalla storia avresti tolto "I lupi del calla", "La canzone di susannah" e la "Torre Nera" con tutte le loro storie dentro!! No dai, veramente, secondo me è una cosa impossibile far finire la Torre al quarto volume!! La saga, secondo me, è perfetta così.

Comunque, cambiando discorso, devo dire che il quinto capitolo (I lupi del Calla) è quello che più mi attira se non ho niente da leggere.. Mi spiego: Ne "I lupi del Calla" ci sono dei passaggi bellissimi, tipo dove descrive la storia di D.Callahan con le sue strade nascoste, "ci sono strade nascoste in America".. Ricordo il punto in cui viene descritta la scena di una tipica strada americana deserta all'alba, con un ragazzo con la testa tra le mani, disperato, il vento che porta con se bicchieri di carta e crea mulinelli di spazzatura e fogli di giornale.. Beh, la notte, prima di dormire, ora che non ho niente da leggere, sovente prendo questo libro e rileggo queste parti, il modo in cui Callahan "approda" nel Medio mondo, ritrovato poi dai Manni... Il peregrinare del prete, fuggendo dagli uomini bassi ("in soprabito giallo" aggiungerà poi un'altro personaggio must di King, Ted Brautigan), fuggendo da se stesso, in fondo.. Lavorando come un matto nella Casa e provando piacere quando la fronte gli si inumidiva di sudore.. "mi chiamo Donald Callahan e sono un alcolizzato", questo era il mantra di Callahan agli alcolisti anonimi, dove doveva lottare su due fronti; da una lato la consapevolezza di non dover più bere, dall'altro la voglia di bere per cancellare dal palato l'odore del sangue di Barlow..

Questi punti del quinto volume sono più che ottimi, e come ho detto prima, mi chiamano la notte, prima di dormire e non posso fare a meno di rileggerli, di accompagnare Callahan lungo tutto il suo peregrinare... Quando sono giù sentimentalmente invece, è un'altro romanzo della Torre a chiamarmi: La sfera del buio.. Riscoprire i valori dell'innamorarsi, le gioie, l'importanza degli sguardi.. Ma questa è un'altra storia.. (nella mia personale classifica della Torre Nera, misi al primo posto La Sfera del Buio. Ora, riscoprendo come vi ho detto I Lupi del Calla, forse non rifarei la stessa scelta, o perlomeno metterei a parimerito i due.

King è lo scrittore più famoso del mondo non a caso. :D :D :D Viva King! Viva la Torre! :D :D :D
Nel nostro seme si nascondono si riproducono germi di desideri infetti
Gli stati servi si inchinano a quella scimmia di presidente
s’invade si abbatte si insegue si ammazza "il cattivo"
si inventano democrazie.
(Ermeneutica, Franco Battiato)

francesca.nirvana
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 8
Iscritto il: mer dic 16, 2009 2:27 pm

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda francesca.nirvana » dom dic 20, 2009 11:32 pm

Io ho finito di leggere i libri della torre nera 2 anni fa (per la prima volta)...quindi,anche se li rileggo e rileggo più volte all'anno, non ricordo cosa pensai la prima volta che li lessi...Ma concordo pienamente con Curthbert Allgood (complimenti per il nome comunque!)...La serie della Torre Nera è assolutamente perfetta, ogni libro è un assoluto capolavoro che catapulta il lettore all'interno della storia facendogliela vivere in prima persona...in pieno stile Stephen King!!!

Avatar utente
Cuthbert Allgood
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 217
Iscritto il: mer set 09, 2009 2:45 pm
Località: Baronie di Mejis

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Cuthbert Allgood » lun dic 21, 2009 3:14 am

francesca.nirvana ha scritto:Io ho finito di leggere i libri della torre nera 2 anni fa (per la prima volta)...quindi,anche se li rileggo e rileggo più volte all'anno, non ricordo cosa pensai la prima volta che li lessi...Ma concordo pienamente con Curthbert Allgood (complimenti per il nome comunque!)...La serie della Torre Nera è assolutamente perfetta, ogni libro è un assoluto capolavoro che catapulta il lettore all'interno della storia facendogliela vivere in prima persona...in pieno stile Stephen King!!!


Grazie per i complimenti, purtroppo non è il mio vero nome!!! Eheheh :D ... Comunque si, La Torre Nera è un vero e proprio capolavoro...
Io, per come mi sono piaciuti, li ordinerei così:
1. La sfera del buio
2. I lupi del Calla
3. L'ultimo Cavaliere
4. La Torre Nera
5. La chiamata dei tre
6. Terre Desolate
7. La canzone di Susannah
Nel nostro seme si nascondono si riproducono germi di desideri infetti
Gli stati servi si inchinano a quella scimmia di presidente
s’invade si abbatte si insegue si ammazza "il cattivo"
si inventano democrazie.
(Ermeneutica, Franco Battiato)

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda manuela » lun dic 21, 2009 8:46 am

I gusti sono gusti!A me I lupi del Calla non è piaciuto.Come non è piaciuto ad altre due persone a cui l'ho dato da leggere.Non c'è niente di male,ognuno la pensa come vuole.Quando dico che avrebbe dovuto limitarsi ai primi quattro volumi intendevo dire che il meglio della storia e della narrazione ,King lo ha dato proprio nei primi quattro libri.Sette libri per una saga li trovo troppi e a me non piace quando si allungano troppo le storie.Non è che perchè il libro è di King per forza devo gridare al capolavoro ad ogni nuova uscita.
ciao

Avatar utente
Cuthbert Allgood
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 217
Iscritto il: mer set 09, 2009 2:45 pm
Località: Baronie di Mejis

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Cuthbert Allgood » lun dic 21, 2009 6:45 pm

manuela ha scritto:I gusti sono gusti!A me I lupi del Calla non è piaciuto.Come non è piaciuto ad altre due persone a cui l'ho dato da leggere.Non c'è niente di male,ognuno la pensa come vuole.Quando dico che avrebbe dovuto limitarsi ai primi quattro volumi intendevo dire che il meglio della storia e della narrazione ,King lo ha dato proprio nei primi quattro libri.Sette libri per una saga li trovo troppi e a me non piace quando si allungano troppo le storie.Non è che perchè il libro è di King per forza devo gridare al capolavoro ad ogni nuova uscita.
ciao


Ma infatti il lettore deve essere critico, e non deve etichettare come "capolavoro" qualsiasi opera del suo scrittore preferito! Dissi in passato che ad esempio "Desperation" non mi piacque tanto.. Detto questo, e rispettando la tua idea, continuo a non concepire l'idea della Torre Nera senza i finali 3 libri!! Stando alla mole della storia, i 7 libri sono più che giustificati.. (E' un mio parere, io rispetto il tuo).. Attenzione Spoiler anche sugli ultimi due volumi della saga
Spoiler: Mostra
Se vuoi, giusto per farmi capire, come avresti fatto finire la saga al quarto libro? Cioè la storia come l'avresti conclusa? Non avresti fatto andare il Ka-Tet nelle Terre Del Calla? Gli avresti risparmiato i viaggi tra le porte per recuperare Susannah al Dixie Pig?! Come avresti fatto morire i Eddie e tutti gli altri?!


Ecco perchè; non riesco proprio a pensare al modo in cui Roland avrebbe dovuto raggiungere la Torre al quarto volume!! Ripeto, rispetto le idee di tutti! E soprattutto la tua, e non sto contestando niente! Ok?
Ultima modifica di hpr7 il lun dic 21, 2009 10:57 pm, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Presenza di Spoiler sugli ultimi due volumi della saga
Nel nostro seme si nascondono si riproducono germi di desideri infetti
Gli stati servi si inchinano a quella scimmia di presidente
s’invade si abbatte si insegue si ammazza "il cattivo"
si inventano democrazie.
(Ermeneutica, Franco Battiato)

Avatar utente
Locke
Administrator
Administrator
Messaggi: 1021
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:56 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Locke » lun dic 21, 2009 10:18 pm

Non so dire se la saga della Torre poteva chiudersi con quattro libri o meno. Il mio parere personale però. è che i primi quattro romanzi sono migliori degli ultimi tre. Questo libro non mi ha lasciato granchè a parte la storia di Callahan. Per il resto credo sia una preparazione per ciò che accade poi ne "La canzone di Susannah". Purtroppo King, per sua stessa ammissione, tende a essere prolisso e questo non è sempre un bene. Con il senno di poi sarebbe stato meglio forse avere qualcosa in più sulla giovinezza del pistolero (Jericho Hill per esempio) piuttosto che dilungarsi su altre cose.

Avatar utente
Cuthbert Allgood
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 217
Iscritto il: mer set 09, 2009 2:45 pm
Località: Baronie di Mejis

Re: I LUPI DEL CALLA

Messaggioda Cuthbert Allgood » mar dic 22, 2009 1:57 am

Locke ha scritto:Non so dire se la saga della Torre poteva chiudersi con quattro libri o meno. Il mio parere personale però. è che i primi quattro romanzi sono migliori degli ultimi tre. Questo libro non mi ha lasciato granchè a parte la storia di Callahan. Per il resto credo sia una preparazione per ciò che accade poi ne "La canzone di Susannah". Purtroppo King, per sua stessa ammissione, tende a essere prolisso e questo non è sempre un bene. Con il senno di poi sarebbe stato meglio forse avere qualcosa in più sulla giovinezza del pistolero (Jericho Hill per esempio) piuttosto che dilungarsi su altre cose.


In effetti prolisso lo è, ma i restanti volumi dopo il quarto secondo me sono necessari, lo ripeto.Figuratevi che quando leggevo questo libro, parlavo come uno del Calla, "diciamo grazie" e cose del genere (ora non ricordo più altri detti). Ehehehe.. :D
Comunque è vero, la parte di Jericho Hill è pervasa di mistero.. Almeno nei romanzi.. (perche poi nei fumetti della Marvel se non erro, se ne parla tanto)..
Locke, fammi capire.. Quando hai detto:

" Il mio parere personale però. è che i primi quattro romanzi sono migliori degli ultimi tre "

perche lo hai detto? Cosa non ti è piaciuto?
Dai parliamo della Torre, mi piace! Spiegami, parliamone..
Nel nostro seme si nascondono si riproducono germi di desideri infetti
Gli stati servi si inchinano a quella scimmia di presidente
s’invade si abbatte si insegue si ammazza "il cattivo"
si inventano democrazie.
(Ermeneutica, Franco Battiato)


Torna a “La Torre Nera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite