Discorso Serio

Tutto sulla saga Western-Fantasy di Roland di Gilead ed il suo ka-tet
Uomo in Nero
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 91
Iscritto il: lun mar 24, 2008 9:00 pm

Discorso Serio

Messaggioda Uomo in Nero » sab mag 30, 2009 2:49 pm

anzi,
serissimo.
Leggendo la Torre Nera mi sento più freddo.
E questo sarebbe già il quanto, ma provo ad andare più a fondo se riesco.
A volte mi viene da maledirla quella saga, perchè da quando è entrata dentro di me faccio fatica a lasciarmi completamente andare ad emozioni. Chi l'ha letto sà il perchè, senza bisogno per forza che lo spieghi per filo e per segno: dico solo che il protagonista trattiene le emozioni, o la maggior parte di queste, per secondi fini. Ecco. Questa cosa mi è entrata talmente dentro che non riesco (almeno per il momento) a liberarmene, e, sono serio, vorrei farlo.
Come dire, E' STATO BELLO FINCHE' E' DURATO.
Io sono sicuro di non avere nessuna colpa in questo. Se l'avessi ne avrei una sola: quella di entrare al massimo dentro un libro. Questo è fuori discussione, che io mi autoconvinca che è solo perchè ho il difetto di impersonificarmi. Coi libri io faccio così e odio chi pensa che bisogna mantenere un certo distacco da ciò che si sta leggendo, anche se sono pochi questi ultimi. Leggere è leggere e se piace piace, cazzo. Nella mia testa c'è un tiro alla fune continuo: da un lato della corda ci sono io che penso: "NO, il libro me lo devo scordare, maledetto stephen king che mi hai ridotto così!", e tiro verso di me; dall'altra ci sono io che penso:" NO, non posso denigrare un libro colossale come la torre nera", e tiro.

Avatar utente
Crimson King
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1125
Iscritto il: mar mar 04, 2008 8:34 pm
Località: Can'-Ka No Rey
Contatta:

Re: Discorso Serio

Messaggioda Crimson King » dom mag 31, 2009 8:26 pm

Uomo in Nero ha scritto:anzi,
serissimo.
Leggendo la Torre Nera mi sento più freddo.
E questo sarebbe già il quanto, ma provo ad andare più a fondo se riesco.
A volte mi viene da maledirla quella saga, perchè da quando è entrata dentro di me faccio fatica a lasciarmi completamente andare ad emozioni. Chi l'ha letto sà il perchè, senza bisogno per forza che lo spieghi per filo e per segno: dico solo che il protagonista trattiene le emozioni, o la maggior parte di queste, per secondi fini. Ecco. Questa cosa mi è entrata talmente dentro che non riesco (almeno per il momento) a liberarmene, e, sono serio, vorrei farlo.
Come dire, E' STATO BELLO FINCHE' E' DURATO.
Io sono sicuro di non avere nessuna colpa in questo. Se l'avessi ne avrei una sola: quella di entrare al massimo dentro un libro. Questo è fuori discussione, che io mi autoconvinca che è solo perchè ho il difetto di impersonificarmi. Coi libri io faccio così e odio chi pensa che bisogna mantenere un certo distacco da ciò che si sta leggendo, anche se sono pochi questi ultimi. Leggere è leggere e se piace piace, cazzo. Nella mia testa c'è un tiro alla fune continuo: da un lato della corda ci sono io che penso: "NO, il libro me lo devo scordare, maledetto stephen king che mi hai ridotto così!", e tiro verso di me; dall'altra ci sono io che penso:" NO, non posso denigrare un libro colossale come la torre nera", e tiro.

be', pensa che, se ti fai "trasportare" così
tanto da un libro, freddo non puoi essere.

Mr.Pinkle
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 100
Iscritto il: lun giu 30, 2008 9:47 pm

Re: Discorso Serio

Messaggioda Mr.Pinkle » lun giu 01, 2009 1:37 pm

Spero per te sia soltanto un'esternazione un po' artistoide per renderti più interessante...

Oppure un momento di euforia per esserti calato molto nel romanzo (a me succede a volte dopo aver visto un film che mi prende molto, di sentirmi un pochino più "staccato" dalla mia vita, come fosse un po' più "filmica"... direi che questa sensazione dura qualche minuto, finché mi arriva una telefonata :) )

Se invece fosse vero e duraturo consulta un esperto... seriamente! Perché non sarebbe normale!

Avatar utente
graant71
Administrator
Administrator
Messaggi: 320
Iscritto il: ven giu 27, 2003 2:15 pm
Località: Firenze
Contatta:

Re: Discorso Serio

Messaggioda graant71 » lun giu 01, 2009 4:10 pm

Uomo in Nero ha scritto:anzi,
serissimo.
Leggendo la Torre Nera mi sento più freddo.
E questo sarebbe già il quanto, ma provo ad andare più a fondo se riesco.
A volte mi viene da maledirla quella saga, perchè da quando è entrata dentro di me faccio fatica a lasciarmi completamente andare ad emozioni. Chi l'ha letto sà il perchè, senza bisogno per forza che lo spieghi per filo e per segno: dico solo che il protagonista trattiene le emozioni, o la maggior parte di queste, per secondi fini. Ecco. Questa cosa mi è entrata talmente dentro che non riesco (almeno per il momento) a liberarmene, e, sono serio, vorrei farlo.
Come dire, E' STATO BELLO FINCHE' E' DURATO.
Io sono sicuro di non avere nessuna colpa in questo. Se l'avessi ne avrei una sola: quella di entrare al massimo dentro un libro. Questo è fuori discussione, che io mi autoconvinca che è solo perchè ho il difetto di impersonificarmi. Coi libri io faccio così e odio chi pensa che bisogna mantenere un certo distacco da ciò che si sta leggendo, anche se sono pochi questi ultimi. Leggere è leggere e se piace piace, cazzo. Nella mia testa c'è un tiro alla fune continuo: da un lato della corda ci sono io che penso: "NO, il libro me lo devo scordare, maledetto stephen king che mi hai ridotto così!", e tiro verso di me; dall'altra ci sono io che penso:" NO, non posso denigrare un libro colossale come la torre nera", e tiro.


Qualche anno fa ho sentito in tv di un tizio che, dopo aver letto un libro di vampiri, s'é messo a ingurgitare litri di sangue (non voglio nemmeno pensare a come se lo procurasse....) e la cosa é andata avanti tanto che alla fine hanno dovuto ricoverarlo in un ospedale psichiatrico. Tu non sei a questi livelli patologici, però se con tutti i libri che leggi ti succede di immedesimarti così tanto da crearti disagio, la cosa più sensata sarebbe parlarne con uno psicanalista.
E, mi raccomando: stai lontano dai libri di serial killer! :wink:
ImmagineImmagine

Avatar utente
Crimson King
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1125
Iscritto il: mar mar 04, 2008 8:34 pm
Località: Can'-Ka No Rey
Contatta:

Re: Discorso Serio

Messaggioda Crimson King » mar giu 02, 2009 1:09 pm

graant71 ha scritto:
Uomo in Nero ha scritto:anzi,
serissimo.
Leggendo la Torre Nera mi sento più freddo.
E questo sarebbe già il quanto, ma provo ad andare più a fondo se riesco.
A volte mi viene da maledirla quella saga, perchè da quando è entrata dentro di me faccio fatica a lasciarmi completamente andare ad emozioni. Chi l'ha letto sà il perchè, senza bisogno per forza che lo spieghi per filo e per segno: dico solo che il protagonista trattiene le emozioni, o la maggior parte di queste, per secondi fini. Ecco. Questa cosa mi è entrata talmente dentro che non riesco (almeno per il momento) a liberarmene, e, sono serio, vorrei farlo.
Come dire, E' STATO BELLO FINCHE' E' DURATO.
Io sono sicuro di non avere nessuna colpa in questo. Se l'avessi ne avrei una sola: quella di entrare al massimo dentro un libro. Questo è fuori discussione, che io mi autoconvinca che è solo perchè ho il difetto di impersonificarmi. Coi libri io faccio così e odio chi pensa che bisogna mantenere un certo distacco da ciò che si sta leggendo, anche se sono pochi questi ultimi. Leggere è leggere e se piace piace, cazzo. Nella mia testa c'è un tiro alla fune continuo: da un lato della corda ci sono io che penso: "NO, il libro me lo devo scordare, maledetto stephen king che mi hai ridotto così!", e tiro verso di me; dall'altra ci sono io che penso:" NO, non posso denigrare un libro colossale come la torre nera", e tiro.


Qualche anno fa ho sentito in tv di un tizio che, dopo aver letto un libro di vampiri, s'é messo a ingurgitare litri di sangue (non voglio nemmeno pensare a come se lo procurasse....)

avis

Avatar utente
Pennywise
Administrator
Administrator
Messaggi: 141
Iscritto il: ven ott 04, 2002 2:14 pm
Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.furlano
Località: Le Fogne di Derry
Contatta:

Re: Discorso Serio

Messaggioda Pennywise » mar giu 02, 2009 2:54 pm

Uomo in Nero ha scritto:anzi,
serissimo.
Leggendo la Torre Nera mi sento più freddo.
E questo sarebbe già il quanto, ma provo ad andare più a fondo se riesco.
A volte mi viene da maledirla quella saga, perchè da quando è entrata dentro di me faccio fatica a lasciarmi completamente andare ad emozioni. Chi l'ha letto sà il perchè, senza bisogno per forza che lo spieghi per filo e per segno: dico solo che il protagonista trattiene le emozioni, o la maggior parte di queste, per secondi fini. Ecco. Questa cosa mi è entrata talmente dentro che non riesco (almeno per il momento) a liberarmene, e, sono serio, vorrei farlo.
Come dire, E' STATO BELLO FINCHE' E' DURATO.
Io sono sicuro di non avere nessuna colpa in questo. Se l'avessi ne avrei una sola: quella di entrare al massimo dentro un libro. Questo è fuori discussione, che io mi autoconvinca che è solo perchè ho il difetto di impersonificarmi. Coi libri io faccio così e odio chi pensa che bisogna mantenere un certo distacco da ciò che si sta leggendo, anche se sono pochi questi ultimi. Leggere è leggere e se piace piace, cazzo. Nella mia testa c'è un tiro alla fune continuo: da un lato della corda ci sono io che penso: "NO, il libro me lo devo scordare, maledetto stephen king che mi hai ridotto così!", e tiro verso di me; dall'altra ci sono io che penso:" NO, non posso denigrare un libro colossale come la torre nera", e tiro.


Questo risponde anche alla domanda sul perché King abbia deciso di ritirare dal mercato "Ossessione", dopo la strage di Columbine...


Torna a “La Torre Nera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron