Pagina 1 di 1

Domanda sul finale della chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: mar feb 16, 2010 8:11 pm
da michele torre
Eddie Dean è cieco? *
Vi faccio questa domanda perchè verso la fine de La chiamata dei tre, quando Eddie
era stato legato in riva alla spiaggia da Detta Walker e stava per essere divorato dalle aramostre, c'è scritto che una aramostra lo
colpì "spappolandogli l'occhio sinistro" (o era quello destro? , non ricordo).

In ogni caso dal resto della saga pare proprio che Eddie ci veda benissimo e che quel colpo sia stato perfettamente innocuo.

Potete risolvere questo mio dubbio?
grazie

Michele Torre.

* modificato da Boz

Re: Domanda sul finale delal chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: mar feb 16, 2010 10:14 pm
da Boz
Ciao, ho cambiato il titolo alla discussione perché inadatto e perché se la risposta fosse si, conterrebbe uno spoiler.
Siete invitati a scegliere titoli adeguati, considerando che altre persone potrebbero non aver letto il libro.

La risposta alla tua domanda comunque è no, non diviene cieco.

Se qualcuno vuole aggiungere ulteriori spiegazioni sull'equivoco, dato che è passato molto tempo da quando l'ho letto per ricordare da cosa può essere nato questo fraintendimento, bene. Ho il volume qui accanto a me e nei capitoli finali, dopo una rapida occhiata, non ho trovato una frase del genere. Se mi di in che punto l'hai letta, posso darti una mano.
Altrimenti chiudo la discussione, dato che la risposta è stata data.

Edit: ho trovato la frase, paragrafo 12 del capitolo "Roland prende la sua medicina amara" (intorno a pagina 412 nella mia edizione). La frase effettivamente dice "Gli strappò un brandello di faccia, spappolandogli l'occhio sinistro e facendogli scintillare il bianco dello zigomo nella luce del tramonto". Dato che nei successivi volumi non si parla da nessuna parte di un Eddie parzialmente cieco i casi sono tre: un'incongruenza di king (ed è capitato nella saga); il termine occhio stava invece a significare tutta la zona compresa tra zigomo e sopracciglia; una traduzione inesatta.

Che edizione hai, quella con l'introduzione che parla degli hobbit? Lo chiedo perché quella con l'introduzione 'nuova' dovrebbe essere l'edizione riveduta e corretta.

Re: Domanda sul finale delal chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: mer feb 17, 2010 7:18 pm
da michele torre
Boz ha scritto:Ciao, ho cambiato il titolo alla discussione perché inadatto e perché se la risposta fosse si, conterrebbe uno spoiler.
Siete invitati a scegliere titoli adeguati, considerando che altre persone potrebbero non aver letto il libro.

La risposta alla tua domanda comunque è no, non diviene cieco.

Se qualcuno vuole aggiungere ulteriori spiegazioni sull'equivoco, dato che è passato molto tempo da quando l'ho letto per ricordare da cosa può essere nato questo fraintendimento, bene. Ho il volume qui accanto a me e nei capitoli finali, dopo una rapida occhiata, non ho trovato una frase del genere. Se mi di in che punto l'hai letta, posso darti una mano.
Altrimenti chiudo la discussione, dato che la risposta è stata data.

Edit: ho trovato la frase, paragrafo 12 del capitolo "Roland prende la sua medicina amara" (intorno a pagina 412 nella mia edizione). La frase effettivamente dice "Gli strappò un brandello di faccia, spappolandogli l'occhio sinistro e facendogli scintillare il bianco dello zigomo nella luce del tramonto". Dato che nei successivi volumi non si parla da nessuna parte di un Eddie parzialmente cieco i casi sono tre: un'incongruenza di king (ed è capitato nella saga); il termine occhio stava invece a significare tutta la zona compresa tra zigomo e sopracciglia; una traduzione inesatta.

Che edizione hai, quella con l'introduzione che parla degli hobbit? Lo chiedo perché quella con l'introduzione 'nuova' dovrebbe essere l'edizione riveduta e corretta.




Ciao, ti chiedo scusa per il piccolo inconveniente. Non volevo assolutamente fare dello spoiler o
comunque rovinare la lettura a qualcuno (so quanto è brutto e quanto fa incacchiare).
La mia intenzione era semplicemente quella di usare un titolo ad effetto per attirare un po' di attenzione,
tuttavia pare proprio che abbia ottenuto l' effetto contrario.
Questo si che si chiama centrare l' obiettivo :mrgreen:

Penso che la frase che tu hai citato sia quella giusta, anche se la parte dello zigomo che scintilla nella luce del tramonto
proprio non me la ricordo.

L' edizione che ho letto è parecchio vecchia, oserei dire una delle prime.
Quindi è molto probabile che sia una di quelle non rivedute e corrette.

Adesso non ce l' ho sotto mano perchè apartiene alla biblioteca comunale.

Uno di questi giorni (magari domani) ci faccio un salto, lo rinoleggio e ti dò informazioni più precise.
Comunque penso che l' introduzione non sia quella con gli hobbit.

Vabbè ti saluto ( e cercerò di non sgarrare più :mrgreen: )

ps. se qualcono ha qualcosa da aggiungere è il benvenuto :D

Re: Domanda sul finale della chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: gio mar 11, 2010 12:55 pm
da alessiapsi
e se...
fosse una delle paure del pistolero?
mi spiego meglio, ho appena letto la chiamata dei tre e avendo letto di questa discussione qualche giorno prima ho prestato attenzione a quella parte. io non l'ho vissuta come una svista, quanto piuttosto come una visione mentale del pistolero elicitata dalla paura di non riuscire a tornare in tempo dall'altra parte. il paragrafo in cui eddie viene morso infatti non tratta di quanto sta accadendo al prigioniero, ma a Roland :)
non si può girare, per vari motivi, per controllare attraverso la porta; la sua mente gli invia un'immagine dettagliata della morte di eddie, in linea coi suoi tanti sensi di colpa per aver sacrificato i suoi compagni, vecchi e nuovi. e vede eddie in quele condizioni. ma eddie non è ancora stato attaccato...

Re: Domanda sul finale della chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: ven apr 15, 2011 12:51 pm
da sam
Anche io l' avevo vista in questo modo, credevo che fosse una paura di Roland. Infatti mi ricordo che poco dopo Roland pensa qualcosa tipo "e se succedesse davvero quello che mi sono immaginato?" le parole ovviamente non sono queste.. era tanto per ricondurre il concetto!

Re: Domanda sul finale della chiamata dei tre: eddie dean

Inviato: lun mag 02, 2011 3:27 pm
da Eddie di New York
sam ha scritto:Anche io l' avevo vista in questo modo, credevo che fosse una paura di Roland. Infatti mi ricordo che poco dopo Roland pensa qualcosa tipo "e se succedesse davvero quello che mi sono immaginato?" le parole ovviamente non sono queste.. era tanto per ricondurre il concetto!


Anche io sono quasi certo che sia una "visione" di Roland avendo paura di non riuscire a tornare in tempo...