Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Tutto sulla saga Western-Fantasy di Roland di Gilead ed il suo ka-tet
Avatar utente
hpr7
Administrator
Administrator
Messaggi: 724
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:16 pm
Località: Messina
Contatta:

Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda hpr7 » dom gen 20, 2013 8:57 am

In questi giorni sto rileggendo la saga della Torre Nera e mi stanno nascendo un casino di domande.
Eccole.

- Se Eddie,Jake e Susannah provengono da un mondo che non è quello Cardine,com'è possibile che il Moses Carver del Mondo Cardine si ricordi della scomparsa di Suze?

Quindi esiste una Odetta scomparsa anche nel mondo chiave?
Esistono più Holmes Dental nei vari mondi?
E poi non capisco come mai Roland ed Eddie abbiano dato per scontato che Moses Carver sia quello conosciuto da Suze nel suo mondo visto che si trovano nel mondo reale...
----------------------------------------
Altro problema:
Dai Lupi del Calla

«Quel piccolo tratto di Seconda Avenue che parte dal terreno della rosticceria e arriva forse alle Sessantesima è un posto molto importante. Io credo che sia un passaggio. Un grande passaggio.»
Jake Chambers era sempre più emozionato. «Fino alle Sessantesima no. Non così lontano. Io penso tra la Quarantaseiesima e la Cinquantaquattresima, solo quel tratto della Seconda Avenue. Quel giorno in cui scappai dalla Piper, sentii uno strano cambiamento quando arrivai alla Cinquantaquattresima Strada. Sono quegli otto isolati. Il tratto dove c'è il negozio dei dischi e Charlie Gnam-gnam e il Ristorante della mente. E il terreno della rosticceria, naturalmente. Quello è all'altro capo. Lì... non so...»
«Trovarti lì ti porta in un mondo diverso», commentò Eddie. «Una specie di mondo chiave. E io credo che sia per questo che il tempo scorre sempre in un solo senso...»
Roland alzò la mano. «Fermo.»"


Quindi il lotto con la rosa dovrebbe trovarsi in tutti i mondi ma trovarsi vicino al lotto significa essere trasportati nel mondo chiave??
Però questo non spiega perché i due Jake abbiano comprato due copie diverse di Charlie, se essere in quel tratto di strada significa ritrovarsi nel mondo chiave.
---------------------------------------------------
Dal volume VII

Nel mondo chiave le azioni fatte non possono essere modificate ma questo riguarda solo per l'individuo che compie l'azione mentre altre persone possono ritornare indietro e stravolgere gli eventi.. altrimenti non è possibile spiegare perché Eddie e Roland si trovano nel 1977 e Susannah nel 1999...
e questo si intuisce da qui

"Eddie pensava che forse Susannah sarebbe stata in grado di tornare nel 1977 senza di loro, poiché almeno lei non ci era stata. Be'... ci sarebbe venuta a contezza, ma a suo avviso c'era il rischio di un ostacolo. Era possibile che il 1977 le fosse bandito per il solo fatto di essere ka-tet con lui e Roland. O per qualche altro motivo. Eddie non riusciva a immaginare quale: leggere le scritte in piccolo non era mai stato il suo forte. Si girò verso Roland per chiedergli che cosa ne pensasse, ma egli parlò prima di dargliene il tempo."
quindi qualcuno potrebbe uccidere Stephen King nel 1999?
questo però non è possibile senza la tredici nera no?
-------------------------------------------------------------
Eddie e Jake quando vanno a contezza nel negozio di Calvin Torre si accorgono che in quel mondo il libro di Charlie ciu- ciu è scritto da Claudia y Inez Bachman.
Quando poi Eddie e e Roland fanno visita a King, scoprono (o almeno si intuisce) che Claudia y Inez Bachman non esiste nel mondo cardine.
Ora la mia domanda è: se ci sono varie versioni di Calvin Torre come fa Calvin del mondo cardine a ricordarsi di Eddie se lo ha incontrato in un altro mondo?
L'altra cosa strana ne La Canzone di Susannah è quando Eddie pensa.
"Sì, gli sembrava di esserci andato più vicino. Era arrivato da uno di quegli altri mondi, di questo era convinto. Altrettanto Susannah. E Jake Uno e Due, quello che era caduto e quello che era stato letteralmente estratto dalle fauci del mostro e salvato.
Ma questo mondo era il mondo chiave. E lo sapeva perché lui era un
fabbricatore di chiavi di professione: Dida-cium, dida-ci, hai la chiave buono lì.
Beryl Evans? Non proprio reale. Claudia y Inez Bachman? Reale
."
ma come fa a essere reale Claudia :O Se King durante l'intervista non ricorda minimamente che il libro è stato pubblicato ( King viene intervistato da Roland nel 1977 il libro di di Charlie ciu- ciu scritto da Claudia y Inez Bachman è già stato pubblicato in quell'anno perché viene visto da Eddie e Jake nel ristorante della mente)
Su wiki della Torre Nera c'è scritto:" Claudia wrote Charlie the Choo-Choo in the Keystone Worl"
quindi questo dovrebbe risolvere il problema di Calvin, ma allora perché King non dice che è stato pubblicato?

In questi giorni aggiungerò sicuramente altre domande :)
Lunghi giorni e piacevoli notti a tutti
hpr7.com
Immagine
Immagine
The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed

CALENZANO
Volenteroso Kinghiano
Volenteroso Kinghiano
Messaggi: 30
Iscritto il: mer gen 02, 2013 3:51 pm

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda CALENZANO » mar mar 05, 2013 9:19 am

Penso che tu sia troppo schematico. Quello che succede nel MM non lo puoi schematizzare cosi, troppe cose influenzano la cosa, lo stato dei vettori su tutto. Il mondo e il tempo sono elastici e nell'infinita' del mondo cosa sono i 18 anni tra il 77 e il 95?

Avatar utente
hpr7
Administrator
Administrator
Messaggi: 724
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:16 pm
Località: Messina
Contatta:

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda hpr7 » mar mar 05, 2013 7:34 pm

CALENZANO ha scritto:Penso che tu sia troppo schematico. Quello che succede nel MM non lo puoi schematizzare cosi, troppe cose influenzano la cosa, lo stato dei vettori su tutto. Il mondo e il tempo sono elastici e nell'infinita' del mondo cosa sono i 18 anni tra il 77 e il 95?

Non è questione di essere schematici :)
molte cose sono poco chiare... e siti sulla Torre Nera stranieri sono pieni zeppi di domande simile alle mie (ad esempio clicca qui) :)
ho domando anche a Bev Vincent (autore di Tutto su Stephen King
e il non tradotto The Road to the Dark Tower)
sulla questione di Odetta (Se Eddie,Jake e Susannah provengono da un mondo che non è quello Cardine,com'è possibile che il Moses Carver del Mondo Cardine si ricordi della scomparsa di Suze?)
questa è stata la sua risposta:
Ci sono molti mondi che sono essenzialmente gli stessi del mondo cardine, in cui molti eventi che accadono sono simili. Un' altra Odetta potrebbe svanire a causa della sua doppia personalità ad esempio... potrei portare una dozzina di storie diverse!
hpr7.com
Immagine
Immagine
The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed

Gunslinger78
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 17
Iscritto il: gio dic 12, 2013 9:10 am
Località: Roma

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda Gunslinger78 » mer mar 26, 2014 9:33 am

Salve. Avrei un paio di dubbi/curiosità:

1) Nel primo libro, la versione rivista, quando Roland e Walter parlano, l'Uomo in Nero accenna alla ripresa della quest da parte di Roland, e lui giustamente (per il suo punto di vista) gli chiede perchè parla di una ripresa, dato che non ha mai smesso di cercarla. Le parole di Walter si ricollegano quindi al finale della saga, lasciando intendere che sa. Però la cosa mi lascia perplesso. Come fa Walter a sapere che Roland ricomincia la sua quest ogni volta? E se lo sa, perchè non agisce di conseguenza? In finale, questo significa che lui, Walter, fallisce ogni volta e lui lo sa, il che mi sembra un pò strano. Secondo voi è solo un accenno "per fare scena" o c'è un vero significato dietro?

2) La ferrovia di Blain il Mono parte da Lud e arriva in una Topeka alternativa...non so voi, ma più ci penso, più mi sembra senza senso! Per quale motivo la gente del medio mondo di Roland aveva bisogno di andare a Topeka in un'altra dimensione???? E la gente di Topeka non trovava per niente strano questo???? Io sto leggendo ora L'Ombra dello Scorpione (non mi fate spoiler) e sembra un terra assolutamente normale. Chiaro che la saga della torre nera è successiva, ma per avere una stazione fissa in un altro mondo, pure la gente di quel mondo deve saperlo, vi pare?
Le battaglie che durano cinque minuti generano leggende che vivono mille anni.

Avatar utente
hpr7
Administrator
Administrator
Messaggi: 724
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:16 pm
Località: Messina
Contatta:

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda hpr7 » ven mar 28, 2014 9:00 am

Gunslinger78 ha scritto:Salve. Avrei un paio di dubbi/curiosità:

1) Nel primo libro, la versione rivista, quando Roland e Walter parlano, l'Uomo in Nero accenna alla ripresa della quest da parte di Roland, e lui giustamente (per il suo punto di vista) gli chiede perchè parla di una ripresa, dato che non ha mai smesso di cercarla. Le parole di Walter si ricollegano quindi al finale della saga, lasciando intendere che sa. Però la cosa mi lascia perplesso. Come fa Walter a sapere che Roland ricomincia la sua quest ogni volta? E se lo sa, perchè non agisce di conseguenza? In finale, questo significa che lui, Walter, fallisce ogni volta e lui lo sa, il che mi sembra un pò strano. Secondo voi è solo un accenno "per fare scena" o c'è un vero significato dietro?

2) La ferrovia di Blain il Mono parte da Lud e arriva in una Topeka alternativa...non so voi, ma più ci penso, più mi sembra senza senso! Per quale motivo la gente del medio mondo di Roland aveva bisogno di andare a Topeka in un'altra dimensione???? E la gente di Topeka non trovava per niente strano questo???? Io sto leggendo ora L'Ombra dello Scorpione (non mi fate spoiler) e sembra un terra assolutamente normale. Chiaro che la saga della torre nera è successiva, ma per avere una stazione fissa in un altro mondo, pure la gente di quel mondo deve saperlo, vi pare?


1) Ti riferisci:
"Tu sei l'ultimo avventuriero del mondo, l'ultimo crociato. Come devi essere orgoglioso, Roland! Eppure non hai idea di quanto ti trovi vicino alla Torre, ormai, nel riprendere la tua ricerca. Vicino nel tempo. Ci sono mondi che ruotano intorno alla tua testa."
"In che senso riprendere? Non ho mai smesso"


Anche io ho notato questa cosa e mi sono posto la stessa domanda e nella prima edizione de L'ultimo cavaliere non è presente questo stralcio :)

2) Il Ka-tet di Roland giunge a Topeka con il deragliamento di Blaine solo dopo aver attraversato una sottilità
hpr7.com
Immagine
Immagine
The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed

Gunslinger78
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 17
Iscritto il: gio dic 12, 2013 9:10 am
Località: Roma

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda Gunslinger78 » ven mar 28, 2014 2:22 pm

Però il percorso di Blaine, le sue fermate, erano già state indicate in precedenza, e Topeka figurava chiaramente. Questo come si spiega? Certo che attraversa una sottilità, ma sembra che tale attraversamente facesse parte del suo percorso.Quindi parte da Lud (medio mondo) e finisce a Topeka (terra alternativa)? Non mi pare abbia molto senso...
Le battaglie che durano cinque minuti generano leggende che vivono mille anni.

Avatar utente
hpr7
Administrator
Administrator
Messaggi: 724
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:16 pm
Località: Messina
Contatta:

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda hpr7 » ven mar 28, 2014 3:01 pm

Gunslinger78 ha scritto:Però il percorso di Blaine, le sue fermate, erano già state indicate in precedenza, e Topeka figurava chiaramente. Questo come si spiega? Certo che attraversa una sottilità, ma sembra che tale attraversamente facesse parte del suo percorso.Quindi parte da Lud (medio mondo) e finisce a Topeka (terra alternativa)? Non mi pare abbia molto senso...


Forse alla gente della Topeka "alternativa" non sembrava strano proprio perché Blaine non passava dalla città da millenni visto che il mondo era andato avanti. E forse anticamente la gente del Medio Mondo e quelli di Topeka erano in stretto contatto :)
hpr7.com
Immagine
Immagine
The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed

Gunslinger78
Poppante Kinghiano
Poppante Kinghiano
Messaggi: 17
Iscritto il: gio dic 12, 2013 9:10 am
Località: Roma

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda Gunslinger78 » ven mar 28, 2014 3:18 pm

la terra alternativa di Topeka è quella dell'Ombra dello Scorpione, sembra un posto normalissimo (fino al disastro, certo).

non so, la tua spiegazione iniziale mi piaceva di più, ma è il fatto che Topeka si trova già sulla lista delle fermate che mi lascia stranito...
Le battaglie che durano cinque minuti generano leggende che vivono mille anni.

Avatar utente
hpr7
Administrator
Administrator
Messaggi: 724
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:16 pm
Località: Messina
Contatta:

Re: Discrepanze (Spoiler su tutta la saga)

Messaggioda hpr7 » sab mar 29, 2014 12:07 pm

Gunslinger78 ha scritto:Salve. Avrei un paio di dubbi/curiosità:

1) Nel primo libro, la versione rivista, quando Roland e Walter parlano, l'Uomo in Nero accenna alla ripresa della quest da parte di Roland, e lui giustamente (per il suo punto di vista) gli chiede perchè parla di una ripresa, dato che non ha mai smesso di cercarla. Le parole di Walter si ricollegano quindi al finale della saga, lasciando intendere che sa. Però la cosa mi lascia perplesso. Come fa Walter a sapere che Roland ricomincia la sua quest ogni volta? E se lo sa, perchè non agisce di conseguenza? In finale, questo significa che lui, Walter, fallisce ogni volta e lui lo sa, il che mi sembra un pò strano. Secondo voi è solo un accenno "per fare scena" o c'è un vero significato dietro?


Un altro pezzo che fa intendere che Walter sa qualcosa :mrgreen:

" Ciò che ti ha fatto male una volta te ne farà due. Questo non è il principio ma la fine del principio. Faresti bene a ricordarlo... ma non lo farai mai."
pag 212
hpr7.com
Immagine
Immagine
The man in black fled across the desert, and the gunslinger followed


Torna a “La Torre Nera”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron