LDG di Aprile: 1984

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2833
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda sam » ven apr 08, 2016 12:52 pm

Finita la prima parte!

Questa è una sorta di introduzione, nonché il pezzo che ho apprezzato di più del libro nella prima lettura. Il paragone con lo stalinismo è ovvio (nella mia edizione si chiamano compagno) e, anche all'epoca, questo romanzo deve avere avuto un impatto forte. Ce l'ha anche tutt'ora sia perché in alcuni luoghi non ci vive in modo così diverso da quello descritto ma anche come monito a noi che viviamo in un'altra situazione ma, per me, certe frasi dovrebbero attivarci. Per quanto riguarda la tecnologia e la mancanza di privacy totale è quello che, in realtà, mi spaventa di più perché io verrei accusata di voltoreato tipo il secondo giorno! :mrgreen: per il resto so come va avanti perciò non posso dire di avere voglia di vedere come va avanti! :mrgreen:
Il passaggio riguardante il nuovo linguaggio è quello riguardante il lavoro di Winston ce li avevo belli impressi nella memoria e li ho apprezzati molto anche questa volta!

Se metti duecento commenti frammentati prima della data prima di tutto spoileri cose e secondariamente non fai un commento univoco a cui poi si può rispondere, ma questa è una mia opinione! :roll: comunque le regole delle letture di gruppo mica le ho fatte io eh, gli anarchici che fanno quello che gli pare sono solo qui però! :mrgreen:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda manuela » ven apr 08, 2016 1:09 pm

io sono anarchica dentro....non sopporto le costrizioni.Poi preferisco che ci siano diversi interventi per poter scambiarci idee più volte piuttosto che sembrare dei bamboccioni impagliati che fanno il compitino e poi si alzano in piedi per l'interrogazione.
Vediamo di vivere un pò più in scioltezza....dovrebbe essere un passatempo non una roba piena di regole da rispettare.

aggiungo che non ho spoilerato una beata mazza visto che sono stata attenta e ho messo le tendine.Possibile che non vada bene comunque???se spoilero non vabene, se nascondo non va bene!e allora me lo leggo da sola e buonanotte.Me lo commento da me a me o con Locke in MP.

Avatar utente
Terru_theTerror
Administrator
Administrator
Messaggi: 1289
Iscritto il: lun dic 06, 2010 3:12 pm

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda Terru_theTerror » mar apr 12, 2016 8:51 am

Ieri sera ho visto 007-Spectre, che libro citavano secondo voi?

Lunghi giorni e piacevoli letture,
T_theT
"Io ho il cuore di un bambino... lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania."

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2833
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda sam » ven apr 15, 2016 12:16 pm

Non mi ricordavo lo citassero! Orwell è citato anche nel film Criminal, l'ho visto ieri! Niente di concernente ai suoi libri comunque'

Commento seconda parte:
È cominciata la parte in cui c'è più azione. Winston grazie a Julia ha ritrovato il coraggio e la voglia di fare, di provare a vivere. In contraccambio Julia non ha imparato un bel niente da Winston, mi ricordo che la sua ottusità mi faceva infuriare già alla prima lettura e a quanto pare le mie idee non sono cambiate! :roll: la parte finisce proprio in un momento topico, perciò mi è venuta voglia di sbirciare anche le pagine dopo ma attendo un po' per non finirlo subito! Questa parte è più interessante dal punto di vista pratico, ma continuo a pensare che la prima con tutte le spiegazioni rimanga la vera e propria perla! Comunque molto belle anche alcune riflessioni che ci sono in questa parte, anche se Julia la strozzerei! :mrgreen:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda manuela » lun apr 18, 2016 9:07 am

la parte in cui si descrive l'approccio tra Winston e Julia e tutte le peripezie per incontrarsi l'ho trovato scorrevole e sono riuscita a leggere bene.Un mattone indigesto la parte in cui lui legge il libro del "controrivoluzionario"(io ho un'edizione tascabile del 1984:quella parte è scritta con un carattere minuscolo...una tortura).....ho saltato un pò perchè era di una noia mortale!due palle che la metà bastavano....

Però Orwell avrebbe dovuto fare il "mago".....riesce a descrivere di una società che è esistita veramente, l'unica cosa di diverso è che erano talmente con le pezze al culo che non avevano "il monitor" in casa che li spiava 24 h su 24 ma poi il resto l'ho trovato molto somigliante alla vita vissuta da quei poveracci oltrecortina.
Naturalmente anche nella società ci sono quelli dell'elite che se la spassano....mentre ai poveracci negozi vuoti e qualità dei prodotti pessima.Mi sembr di vedere i vecchi servizi dei TG RAI anni 70 dove si vedevano code di gente al freddo e fuori dai pseudo negozi dove non c'era una mazza......

Avatar utente
Locke
Administrator
Administrator
Messaggi: 1041
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:56 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda Locke » lun apr 18, 2016 12:39 pm

A me piace che sia stato scritto nel '48. Ok immaginare una dittatura, in Europa ne era finita una da poco, ma il pensare alla privacy inesistente... Attualissimo da quel punto di vista e destinato a restare tale, l'era che viviamo non si discosta poi tanto. Ha solo commesso l'errore di pensare che poco meno di quarant'anni sarebbero bastati, oppure gli sarà sembrata semplicemente un'epoca abbastanza lontana (invertendo il 48 con l'84).
In ogni caso anche la seconda parte è godibilissima, ci ha piazzato dentro anche la storia d'amore, tenero (la brutta e arida persona in me spinge per venir fuori :mrgreen:). Julia... Boh, è più giovane e non ha vissuto il prima. Non sa com'è vivere senza il Grande Fratello e lo odia a prescindere? Comunque io continuo a tifare per Winston, anzi sono in pensiero per lui. Ohi Win, mi raccomando! :lol:

Quattron22
Affezionato Kinghiano
Affezionato Kinghiano
Messaggi: 232
Iscritto il: gio ago 27, 2015 6:31 pm

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda Quattron22 » mar apr 19, 2016 9:39 am

Commento prima parte:
Credo che 1984 sia un capolavoro.
Il giudizio definitivo lo darò alla fine, ma questa è l'idea data dalla prima parte.
Lo stile di scrittura (che peraltro ricorda quello di King) è scorrevole e accuratissimo, le ambientazioni, per quanto fittizie, sono realistiche, la storia è molto bella e i personaggi sono delineati benissimo.
Le parti migliori sono i momenti in cui Winston scrive sul diario in maniera irrazionale e incontrollata, i sogni, tutti quegli episodi di stampo onirico dove sono descritti i pensieri inconsci del protagonista.
Per quanto riguarda quelle peggiori... Beh, questo è un libro in cui non trovo difetti.
Sono davvero contento di questa lettura, ho la sensazione che 1984 sarà considerato dal sottoscritto un pilastro della sua bibliografia da lettore.

rose
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 590
Iscritto il: mar giu 09, 2015 12:44 pm

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda rose » mer apr 20, 2016 1:42 am

Ho letto la prima volta 1984 quando avevo 16 anni e ogni volta che lo rileggo mi stupisce per la sua attualità .
Soprattutto il concetto di bipensiero...come le persone si autoingannino pur di non vedere la realtà dei fatti.
Quello che mi colpisce maggiormente è il senso di 'rassegnazione/ ribellione' provato da Winston; lui sa che la vita sua, come quella del suo prossimo, non è una vera vita ma banale esistenza, perciò si ribella con tutto se stesso ma al contempo si rende conto che non potrà durare ancora a lungo, soprattutto perché sa di essere solo ma non lo vuole ammettere..lui continua a sperare nonostante tutto...ma si sa, chi visse sperando... :mrgreen:
Quello che mi domando è quale sia l'interesse del partito a lasciare gran parte della popolazione allo stato brado e controllare in modo ossessivo la piccola parte restante...
ma a maggio che si legge?non facciamo al solito... :mrgreen:
8) ognuno rasenta il ridicolo come gli viene 8)

Avatar utente
manuela
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 1135
Iscritto il: lun gen 26, 2009 4:52 pm
Località: provincia di milano

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda manuela » mer apr 20, 2016 7:22 am

rose ha scritto:Ho letto la prima volta 1984 quando avevo 16 anni e ogni volta che lo rileggo mi stupisce per la sua attualità .
Soprattutto il concetto di bipensiero...come le persone si autoingannino pur di non vedere la realtà dei fatti.
Quello che mi colpisce maggiormente è il senso di 'rassegnazione/ ribellione' provato da Winston; lui sa che la vita sua, come quella del suo prossimo, non è una vera vita ma banale esistenza, perciò si ribella con tutto se stesso ma al contempo si rende conto che non potrà durare ancora a lungo, soprattutto perché sa di essere solo ma non lo vuole ammettere..lui continua a sperare nonostante tutto...ma si sa, chi visse sperando... :mrgreen:
Quello che mi domando è quale sia l'interesse del partito a lasciare gran parte della popolazione allo stato brado e controllare in modo ossessivo la piccola parte restante...beati i prolet :mrgreen:
ma a maggio che si legge?non facciamo al solito... :mrgreen:


qualcosa di più scorrevole.....

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2833
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda sam » mer apr 20, 2016 10:27 am

rose ha scritto:Ho letto la prima volta 1984 quando avevo 16 anni e ogni volta che lo rileggo mi stupisce per la sua attualità .
Soprattutto il concetto di bipensiero...come le persone si autoingannino pur di non vedere la realtà dei fatti.
Quello che mi colpisce maggiormente è il senso di 'rassegnazione/ ribellione' provato da Winston; lui sa che la vita sua, come quella del suo prossimo, non è una vera vita ma banale esistenza, perciò si ribella con tutto se stesso ma al contempo si rende conto che non potrà durare ancora a lungo, soprattutto perché sa di essere solo ma non lo vuole ammettere..lui continua a sperare nonostante tutto...ma si sa, chi visse sperando... :mrgreen:
Quello che mi domando è quale sia l'interesse del partito a lasciare gran parte della popolazione allo stato brado e controllare in modo ossessivo la piccola parte restante...
ma a maggio che si legge?non facciamo al solito... :mrgreen:


Concordo con te! Non so, forse vengono considerati talmente inutili e incapaci di fare la qualsiasi mossa utile che vengono lasciati così per questo motivo! Molto meglio nascere prolet in quel mondo! :wink:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

rose
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 590
Iscritto il: mar giu 09, 2015 12:44 pm

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda rose » mer apr 20, 2016 12:01 pm

Forse nascendo prolet , si sarebbe potuta avere qualche libertà personale in più, ma non son sicura che sarebbe stato 'meglio'.
Mi spiego: Winston è un essere senziente, che pur non avendo una visione complessiva dei fatti, capisce che c'è qualcosa di molto storto, cerca e desidera la felicità ma senza neanche sapere dove trovarla o cosa potrebbe colmare il senso di vuoto e sa di essere sostanzialmente un clandestino, un reietto. Dall'altra parte ci sono i prolet, che vengono descritti come stupidi che si accontentano facilmente...ecco, è questo il punto..è come se non fossero senzienti...come se non possedessero la scintilla dell'Essere Umano, quella curiosità che nel bene o nel male ti spinge a chiederti 'perché perché perché mi fai questo?' E che ti porta poi a creare le grandi rivoluzioni... nel senso,se per me è normale avere un perenne dolore alla schiena e muoio con quello,magari non mi sono accorta che ho passato tutta la vita con uno dietro che mi prendeva a calci...ma se non mi giro,spinta dalla curiosità di comprensione, come faccio a dire all'idiota di smetterla,magari anche un tantino girata di scatole?
Lo stesso fanno i prolet, prendono calci e non sanno perché. ..un po come succede oggi. La gente sta male, è depressa sa che c'è qualcosa che non va..Però è più facile spegnere il cervello e non chiedersi il perché delle cose...meglio non sognare più. .e dimenticarsi anche dell'esistenza del sogno..
8) ognuno rasenta il ridicolo come gli viene 8)

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2833
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda sam » mer apr 20, 2016 12:37 pm

rose ha scritto:Forse nascendo prolet , si sarebbe potuta avere qualche libertà personale in più, ma non son sicura che sarebbe stato 'meglio'.
Mi spiego: Winston è un essere senziente, che pur non avendo una visione complessiva dei fatti, capisce che c'è qualcosa di molto storto, cerca e desidera la felicità ma senza neanche sapere dove trovarla o cosa potrebbe colmare il senso di vuoto e sa di essere sostanzialmente un clandestino, un reietto. Dall'altra parte ci sono i prolet, che vengono descritti come stupidi che si accontentano facilmente...ecco, è questo il punto..è come se non fossero senzienti...come se non possedessero la scintilla dell'Essere Umano, quella curiosità che nel bene o nel male ti spinge a chiederti 'perché perché perché mi fai questo?' E che ti porta poi a creare le grandi rivoluzioni... nel senso,se per me è normale avere un perenne dolore alla schiena e muoio con quello,magari non mi sono accorta che ho passato tutta la vita con uno dietro che mi prendeva a calci...ma se non mi giro,spinta dalla curiosità di comprensione, come faccio a dire all'idiota di smetterla,magari anche un tantino girata di scatole?
Lo stesso fanno i prolet, prendono calci e non sanno perché. ..un po come succede oggi. La gente sta male, è depressa sa che c'è qualcosa che non va..Però è più facile spegnere il cervello e non chiedersi il perché delle cose...meglio non sognare più. .e dimenticarsi anche dell'esistenza del sogno..


Concordo con l'analisi ma non con la conclusione! Essere consapevoli che ci stiano dando dei calci nel sedere non riduce il male anzi, lo rende anche più insopportabile! Non poterci fare niente e sapere di stare subendo un'ingiustizia è peggio che stare male ma pensare che sia normale! Ovviamente per me eh!
Si dice sempre ed è assolutamente vero, gli stupidi e gli ignoranti sono più felici :wink: comunque i prolet secondo me non sono come li descrivi tu, sono solo semplici, si accontentano delle piccole cose.. ad esempio la donna che canta sotto la finestra dell'appartamente che ha affittato Winston che sarebbe felice di stare tutto il giorno a cantare e a stendere i panni! :wink:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......

Avatar utente
Locke
Administrator
Administrator
Messaggi: 1041
Iscritto il: mar mar 04, 2008 4:56 pm
Località: Torino
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda Locke » mer apr 20, 2016 12:46 pm

Interessante il vostro punto di vista sui prolet e mi sento di condividerlo. Mi chiedo perché allora sbattersi per cambiare il passato, a loro non interessa se due più due fa quattro o cinque, e nemmeno di cosa ci fosse prima del Partito. I bassi in ogni società non vengono considerati, resteranno tali, sono gli alti che impongono il loro pensiero sui medi (ceto di cui fa parte Winston). I Prolet potrebbero cambiare le cose, ma non possono rendersene conto. Quindi chi potrebbe aprirgli gli occhi? Quelli come Winston, che si rendono conto che qualcosa non va?
Che libro meraviglioso, qui siamo oltre lo svolgimento della storia in se. Il bipensiero è un concetto davvero intrigante, a volte complesso ma è tale.

rose
Veterano Kinghiano
Veterano Kinghiano
Messaggi: 590
Iscritto il: mar giu 09, 2015 12:44 pm

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda rose » mer apr 20, 2016 1:03 pm

sam ha scritto:Concordo con l'analisi ma non con la conclusione! Essere consapevoli che ci stiano dando dei calci nel sedere non riduce il male anzi, lo rende anche più insopportabile! Non poterci fare niente e sapere di stare subendo un'ingiustizia è peggio che stare male ma pensare che sia normale! Ovviamente per me eh!
Si dice sempre ed è assolutamente vero, gli stupidi e gli ignoranti sono più felici :wink: comunque i prolet secondo me non sono come li descrivi tu, sono solo semplici, si accontentano delle piccole cose.. ad esempio la donna che canta sotto la finestra dell'appartamente che ha affittato Winston che sarebbe felice di stare tutto il giorno a cantare e a stendere i panni! :wink:

Ma il prolet STA MALE...è questo girare in tondo che non va bene...sentire un malessere e non riconoscere le cause non migliora la situazione. È come se fossero delle pietre che pian piano vengono erose dall'acqua...se solo le pietre sapessero che messe tutte assieme possono formare una diga...
solo la consapevolezza delle proprie potenzialità,dei propri diritti e soprattutto di sé stessi può dare inizio al CAMBIAMENTO.
pensare che si viva meglio nell'ignoranza è come accettare passivamente la propria schiavitù.
Hai mai visto 'into the wild'? La scena dove lui si vede nei panni del giovane rampante è emblematica...Lui è diverso...ha coscienza del fatto che non potrebbe essere felice in quel contesto e quindi cerca la sua realizzazione altrove, rischiando e azzardato un 'all in'.
Sarà che preferisco il rischio e un possibile fallimento all'essere certamente infelice conformandomi ad un ideale che non è il mio...almeno ci ho provato e so di non aver totalmente sprecato il mio tempo..non mi voglio limitare all'esistenza, voglio vivere! Ed è questo che wiston desidera...vivere.
Insomma..se morpheus mi chiedesse 'pillola rossa o pillola blu alice'...fuori da matrix tutta la vita! Dammi quella pillola rossa! :mrgreen:
8) ognuno rasenta il ridicolo come gli viene 8)

sam
Io e King siamo una cosa sola!
Io e King siamo una cosa sola!
Messaggi: 2833
Iscritto il: mar mar 17, 2009 7:49 pm
Località: ravenna
Contatta:

Re: LDG di Aprile: 1984

Messaggioda sam » mer apr 20, 2016 1:11 pm

Sì l'ho visto into the wild, film bellissimo tra l'altro! :wink: io non credo nel riscatto, ecco qual è il punto, si può essere infelici in un modo o nell'altro e in questo caso scelgo quello inconsapevole! Anche io sono dalla parte di Winston perché lui purtroppo non è abbastanza stupido da riuscire ad adattarsi a quel mondo e perciò spero con lui ma comunque sia lui spera perché conosce quella realtà se anche quella cambiasse secondo me non sarebbe comunque felice.. metto uno spoiler coperto perché so che tu l'hai letto ma gli altri non guardino
Spoiler: Mostra
e poi sappiamo bene che lui non ce la fa e ricomincia tutto da capo perciò a maggior ragione non capisco come puoi ritenerlo più felice di chi si adatta alla sua vita senza avere speranze vane

Io preferisco Matrix e non essere consapevole di tutto quello che ha scoperto Neo, infatti io in quel punto ho ben deciso di prendere la pillola blu e di dormirmela alla grande! :mrgreen: ci scherziamo sempre io e il moroso su sto fatto perché io non mi addormento MAI guardando i film e lì casualmente è successo, come se avessi davvero preso la pillola per dimenticare! :mrgreen:
I fenomeni naturali sono tutti irreversibili......


Torna a “Letteratura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron