Notizie

Hey Ho, Let's Go! - King's Playlist #1

Se è vero che la vita è un lancio di monetina, è altrettanto vero che con la musica giusta gira meglio. Lo sa bene Mr. Stephen King e lo sanno di riflesso anche i suoi fedeli lettori. Che avranno subito afferrato la citazione iniziale e la sua provenienza, visto pure quanto non si parla d’altro ultimamente.

 

11.22.63: la serie, il libro, poi la serie, poi di nuovo il libro. Dopo il debutto italiano dello show di J. J. Abrams su FOX lo scorso 11 aprile, ci sembra giusto inaugurare la rubrica dedicata alla colonna sonora dei romanzi kinghiani con quel viaggio nella “tana del bianconiglio” della Storia che ha fatto sognare tutti i fan del Re… e non solo.

Perché le canzoni fanno parte della scena come tutto il resto; anzi, la caratterizzano. Fanno sì che l’immersione sia completa, che ci si senta davvero lì, in quel tempo altro dove i personaggi del racconto provano a dire e a fare la loro. E questo è ancora più vero per 22.11.63, che il tempo lo cambia. Qui la musica ha valore di segno, di presagio; e, ancora di più, porta con sé l’odore del passato, che a volte “spinge” ma, più spesso, trattiene.

Così Jake Epping, ancora indeciso se attraversare o meno la soglia degli anni Sessanta per cercare di salvare John Kennedy dalla follia di Lee Oswald, accende l’autoradio, la sintonizza su un canale a tema e sente loro: Danny & The Juniors con Rock & Roll is Here to Stay

 

 e poi Little Richard, che invoca Lucille

 

 

e poi ancora il «lamentoso» Ernie K-Doe di Mother-in-Law 

 

 

ed è una musica «fresca e dolce, come le arance che la signora Symonds e le sue amiche avevano scelto quel pomeriggio». Nuova anche se antica. Ed ecco che Jake decide di tornare indietro e, soprattutto, di restare, come il rock'n'roll di Danny & The Juniors.

Fra un juke-box e l'altro, noi lo seguiremo: la King's Playlist è lunga, ed è appena cominciata.