Raccolte

1990 - Quattro Dopo Mezzanotte

Titolo originale: Four Past Midnight (Ed. Viking, 1990) Titolo italiano: Quattro dopo mezzanotte (Ed. Sperling & Kupfer, 1991) Traduzione italiana: Tullio Dobner


Non hai ancora acquistato Quattro Dopo Mezzanotte VOL. 1? Ordinalo su WEBSTER!
Non hai ancora acquistato Quattro Dopo Mezzanotte VOL. 2? Ordinalo su WEBSTER!


Passata la mezzanotte, il tempo e le cose subiscono strane, inquietanti trasformazioni... Che cosa mai accade all'osservatore sbigottito quando s'infrange la finestra che separa la realtà dall'irrealtà e le scegge volano impazzite dappertutto?
Seguendo il ritmico, inesorabile ticchettio dell'orologio, Stephen King avanza terrificanti risposte al singolare interrogativo in quattro racconti dal suggestivo potere ipnotico

 

Note e curiosità

1 - Scritto nel 1990.

2 - Titolo dell'edizione francese: Minuit 2 e Minuit 4

3 - Titolo dell'edizione tedesca: Nachts / Langoliers


Four Past Midnight
  1. The langoliers ( I langolieri )
  2. The library policeman ( Il poliziotto della biblioteca )
  3. Secret window , secret garden ( Finestra segreta , giardino segreto )
  4. The sun dog ( Il fotocane )


La recensione di stephenking.it

"Il blocco dello scrittore", come lo definisce lui, colpì King negli anni a cavallo tra gli '80 e i '90, durante i quali, tra la pubblicazione de "La Metà Oscura" nel 1988 e "Cose Preziose" nel 1991, non riuscì a produrre nulla. L'unico libro che uscì fu questa raccolta di quattro novelle, già scritte da tempo evidentemente, che racchiudono tuttavia l'essenza della novella kinghiana. Si tratta di storie a tema soprannaturale (al contrario della precedente raccolta. "Stagioni Diverse"), tutte molto belle e tutte in qualche modo hanno lasciato "il segno" nella carriera de Re.
"I Langolieri", la prima, con due temi dominanti: la paura di volare e lo spostamento in una dimensione parallela del gruppo di protagonisti, che forma una specie di ka-tet, tanto caro agli amanti della Torre Nera. Da questo racconto la miniserie televisiva omonima, diretta da Tom Holland (che in seguito girerà anche l'adattamento de "L'Occhio Del Male") di discreta fattura, un po' polpettone, ma con buoni effetti speciali (ottima la scena in cui la gente comincia a "rimaterializzarsi" intorno ai protagonisti, alla fine dell'avventura).
"Finestra Segreta, Giardino Segreto" è una sorta di rivisitazione de "La Metà Oscura"; un pazzo fanatico accusa Mort Rainey di avergli plagiato un racconto e questi vede sconvolta la propria pace raggiunta faticosamente. Nel 2004 è uscito il buon film omonimo, con un ottimo Johnny Depp. Da vedere.
"Il Poliziotto della Biblioteca" mette a nudo il terrore di molti bambini americani (basti pensare alla disperazione di Charlie Brown quando perde il libro della biblioteca e scrive una lettera in cui intende costituirsi). Un racconto agghiacciante sul terrore che si annida nella quotidianità, nel tipico stile kinghiano.
"Il Fotocane" viene considerato il secondo tassello della trilogia di Castle Rock, dopo "La Metà Oscura" e prima di "Cose Preziose", anche se molti altri romanzi e racconti risultano ambientati nella cittadina immaginaria del Maine. Il tema classico è quello della fotografia, con l'immagine di un cane che esce da una Polaroid ad ogni scatto. Ma guardando bene il cane non è proprio fermo, ad ogni scatto pare avvicinarsi sempre più all'obiettivo...
Quattro novelle per un altro tassello fondamentale nella bibliografia del Re (che per questo libro vinse nel 1990 un Bram Stoker Award), un ottimo intermezzo in attesa dello smaltimento di quel "blocco dello scrittore" che, per fortuna, non tarderà ad arrivare.

Pennywise

 


Non hai ancora acquistato Quattro Dopo Mezzanotte VOL. 1? Ordinalo su WEBSTER!
Non hai ancora acquistato Quattro Dopo Mezzanotte VOL. 2? Ordinalo su WEBSTER!