Romanzi

2009 - The Dome

The Dome

Informazioni Essenziali:

 

Titolo Originale: Under The Dome

Anno: 2009

Data di pubblicazione ITA: 20 / 10 / 09

Data di pubblicazione USA: 10/11/09 ( nel formato USA la data è : 11/10/09)

Casa Editrice Ita: Sperling & Kupfer

Contenuti interattivi: link alla copertina interattiva del sito promozionale

 

Leggi I primi Tre capitoli Online su StephenKing.it! (solo per utenti registrati)

 

Risvolto di copertina:

" È una tiepida mattina d'autunno a Chester's Mill, nel Maine, una mattina come tante altre. All'improvviso, una specie di cilindro trasparente cala sulla cittadina, tranciando in due tutto quello che si trova lungo il suo perimetro: cose, animali, persone. Come se dal cielo fosse scesa la lama di una ghigliottina invisibile. Gli aerei si schiantano contro la misteriosa, impenetrabile lastra di vetro ed esplodono in mille pezzi, l'intera area - con i suoi duemila abitanti - resta intrappolata all'interno, isolata dal resto del mondo. L'ex marine Dale Barbara, soprannominato Barbie, fa parte dell'intrepido gruppo di cittadini che vuole trovare una via di scampo prima che quella cosa che hanno chiamato la Cupola faccia fare a tutti loro una morte orribile. Al suo fianco, la proprietaria del giornale locale, un paramedico, una consigliera comunale e tre ragazzi coraggiosi. Nessuno all'esterno può aiutarli, la barriera è inaccessibile. Ma un'altra separazione, altrettanto invisibile e letale, si insinua come un gas velenoso nel microcosmo che la Cupola ha isolato: quella fra gli onesti e i malvagi. Tra i quali spiccano Big Jim Rennie, un politico che non si ferma davanti a niente - nemmeno l'omicidio - pur di tenere in mano le redini del potere, e suo figlio, che cova in sé un terribile segreto. Ma tutti loro, buoni e cattivi, dovranno fare i conti con la Cupola stessa, un incubo da cui sembra impossibile salvarsi. Ormai il tempo rimasto è poco, anzi sta proprio finendo, come l'aria... "

Curiosità

-Una forte e curiosa campagna pubblicitaria ha accompagnato l'uscita di questo libro. Un counter, la copertina svelata in tre fasi differenti, un sio ufficiale dove, tra le altre cose, sono contenute piccole biografie dei protagonisti.. Ma ciò che più incuriosisce sono la sfilza di siti segnalati sia sulle biografie dei personaggi, sia sul sito ufficiale di questa fantomatica cittadina. Riportiamo di seguito i più importanti.

 

La recensione di StephenKing.it

Stephen King torna al romanzo lungo e questo The Dome è uno dei più corposi della sua bibliografia già ricca di tomi dal volume enorme, da IT a L'Ombra dello Scorpione. Proprio da questi due romanzi si può partire con le similitudini: c'è il romanzo-fiume su una cittadina del Maine , come in IT e c'è la catastrofe (seppur su scala molto più limitata) con le due fazioni "Buoni" e "Cattivi", come in L'Ombra dello Scorpione. Non sono le uniche analogie, ce ne sono anche con Cose Preziose e tutte le sue torie parallele, con Tommyknockers e con L'Acchiappasogni, per esempio, ma sarebbe molto riduttivo sintetizzare quest'ultima fatica del Re con le sole analogie con la produzione passata.

La Cupola arriva subito e subito i primi disastri ad essa connessi, tanto che viene da domandarsi come farà a procedere per altre 1000 pagine e oltre essendo entrato subito nel vivo della storia, eppure scorre. Eccome se scorre. La forza ancora una volta sta nella nerrazione infallibile del Re e nell'intreccio delle storie dei vari personaggi. Il Male in questo caso è invero poca cosa, anzi. A tenere le fila della narrazione sono gli effetti che questo può avere sulla mente e sulla follia umana. Per questo il vero "cattivo" del romanzo è questo Big Jim Rennie, il secondo consigliere della città (ma da sempre burattinaio del primo consigliere-burattino), che non è l'artefice della Cupola, ma che coglie al volo l'occasione per perseguire i propri turpi scopi assoggettando la popolazione ergendosi a difensore della città, essendone in realtà l'aguzzino. Come ogni aspirante dittatore ha bisogno però di uno spauracchio per il popolo, individuandolo in Dale Barbara (Barbie), ex ufficiale pluridecorato dell'esercito ed ora semplice cuoco allo Sweetbriar's Rose, incaricato dal Presidente in persona di assumere le redini del comando.

Tra false accuse infamanti e calunnie lo fa arrestare, dando di fatto il via alla lotta tra il popolo inferocito e reso folle dalla claustrofobica vita sotto la Cupola, ed il manipolo di eroi salvatori della patria.

Già, la claustrofobia è la sensazione dominate per tutto il romanzo, con l'aria che si fa via via più irrespirabile, il sole più pallido (offuscato dalle polveri che dall'esterno si depositano sulla Cupola) e la gente più "cattiva".

Molti hanno criticato il finale di IT, un po' "fiacco" a detta di molti dopo un'attesa di oltre 1200 pagine (e noi ci dissociamo), in questo caso non ci si potrà lamentare del roboante finale, che marcia in un crescendo rossiniano fino all'apoteosi finale. Manna dal cielo per le case di produzione americane, che già hanno messo in cantiere l'immancabile film.

The Dome è un romanzo molto americano, in tutte le accezioni del termine, positive e negative, ed è molto lungo ma nel contempo scorrevole, molto cinico, ma anche sentimentale, molto psicologico nella definizione dei personaggi, ma altrettanto "scoppiettante" nelle scene catastrofiche.

Ma soprattutto, per la gioia dei fan più storici e legati alle prime opere, è un romanzo molto "Stephen King".

 

Pennywise

 

http://www.sweetbriarrose.com/
http://www.scarecrowjoe.com/
http://www.bigjimrennie.com/
http://www.chestersmilldemocrat.com/
http://www.chestersmill.com/ --  Sito Della Cittadina

 

Hai già letto The Dome? Discutine sul Forum!

Non l'hai ancora fatto? Aquistalo su WEBSTER a questo Link!